Lavoro, Orlando: rischi di autunno caldo ci sono

Lavoro, Orlando: rischi di autunno caldo ci sono
2 Minuti di Lettura
Giovedì 22 Luglio 2021, 10:30

(Teleborsa) - I rischi di un autunno caldo di tensioni sociali "indubbiamente ci sono, tant'è che avevo suggerito uno scaglionamento più graduale del superamento del blocco dei licenziamenti. Oggi emergono dalla fine del blocco una serie di crisi storiche e alcune che covavano sotto la coperta della cassa Covid".

Lo ha detto il Ministro del Lavoro, Andrea Orlando, a Tg2 Post. "Adesso bisogna utilizzare tutti gli ammortizzatori che sono a disposizione e lo stiamo facendo, ma guardando avanti occorre fare tre cose - ha spiegato Orlando - innanzitutto, lavorare sui tavoli di settore, alcuni avranno problemi nei prossimi anni e non dobbiamo arrivare ad accorgersene con la crisi delle singole imprese, l'automotive è tra queste; poi c'è il tema di come si responsabilizzano le multinazionali, queste crisi sono quasi tutte legate ai grandi gruppi multinazionali, a volte a fondi finanziari, con anche delle sanzioni; e poi premiare gli azionisti delle imprese che sono più stabili e non hanno una finalità speculativa".

"Attendiamo cosa dirà il Cts ma credo che la discussione non sia su cosa sia meglio in assoluto ma cosa si può fare per evitare di dover limitare delle attività per continuare a svolgere tutte le attività che abbiamo riconquistato, quindi che cosa e' necessario fare in sicurezza è la domanda da porsi. Se in alcuni casi specifici alcune attività necessitano del green pass, del tampone valutiamo quali sono queste attività e valutiamo come utilizzare questi strumenti", ha aggiunto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA