Inps, altre 2mila assunzioni dopo i 3.500 ingressi completati in questi giorni

Giovedì 4 Luglio 2019
Nuove assunzioni all'Inps. Il presidente dell'istituto, Pasquale Tridico, ha annunciato: «Tra il 2019 e il 2020 entreranno nell'Istituto 5.400 nuovi dipendenti; 3.507 di questi sono già entrati dal 1° luglio e oggi concludono le giornate formative; 1.869 sono quelli che verranno assunti nel 2020 in sostituzione dei dipendenti che andranno in pensione con quota 100. Avremmo un tasso di sostituzione, quindi, del 100%. Credo che sia l'evento più grosso di
assunzioni mai avvenuto nella Pa». 

«Partirà a novembre 2019 il concorso con cui Inps assumerà altri 2.000 giovani per rimpiazzare chi va in pensione con Quota 100», ha detto il ministro dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio.

«Di Maio esulta per le 5000 assunzioni Inps, ma scorda che le 3500 sicure sono state fatte dai governi Pd», dichiara Chiara Gribaudo, vicepresidente dei deputati del Pd. «Quelle successive servono a tappare i buchi di quota 100 e sono tutte da vedere - continua -. E' l'ennesima balconata di un ministro che campa di rendita e passa il tempo a riparare ai suoi stessi danni».

Tridico ha parlato poi del sistema pensionistico, definendolo «completamente sostenibile». «Il problema demografico - ha sottolineato - va affrontato non irrigidendo l'uscita dal lavoro, anzi favorendo l'ingresso di nuovi giovani nel mercato del lavoro. Si tratta della più grande operazione di assunzione nel pubblico impiego degli ultimi 30 anni e consentirà un ricambio generazione di cui l'Inps aveva veramente bisogno».





  Ultimo aggiornamento: 22:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Fermiamo i furti di cani». L’appello social dei padroni

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma