Generali Jeniot e Quattroruote insieme: partono i test degli ADAS

Martedì 5 Febbraio 2019
(Teleborsa) - Una serie di prove, sviluppate da Generali Jeniot, la società di servizi Iot e Connected Insurance di Generali Italia, con Quattoruote per testare in modo oggettivo e scientifico i sistemi elettronici di ausilio alla guida (ADAS, Advanced Driver Assistance Systems) sulla propria pista di Vairano, in provincia di Pavia, con l'ambizione di stabilire uno standard per l'intera industria automotive.
Quest'anno i test dei sistemi di assistenza alla guida entrano a far parte del capitolato delle prove di Quattroruote: è questa una delle novità principali annunciate nel corso del Quattoruote Day 2019, che si è svolto oggi al teatro Vetra a Milano.

Il progetto, con un lavoro durato un anno, ha permesso di mettere a punto 12 prove, mirate ad analizzare il funzionamento della frenata di emergenza, che hanno tre caratteristiche fondamentali: riproducono situazioni verosimili, sono ripetibili e dunque offrono risultati
comparabili.

LA TECNOLOGIA AL SERVIZIO DELLA SICUREZZA - "La sicurezza proattiva e la sensibilizzazione degli utenti della strada ad un uso più consapevole dell'auto sono da sempre temi centrali per Generali Italia" ha commentato Francesco Bardelli, Ceo di Generali Jeniot.

"Gli Advanced Driver Assistance Systems migliorano notevolmente la sicurezza e possono contribuire alla diminuzione dei sinistri e della loro gravità, a condizione che funzionino correttamente. Con QuattroRuote abbiamo definito un protocollo per valutare gli ADAS,
Sistemi di Assistenza alla Guida, e testato oltre 20 modelli di automobili: anche così in GeneraliJeniot e GeneraliItalia facciamo leva
sulla tecnologia per aumentare la sicurezza". © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La generazione che snobba i motorini e pure i bolidi

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma