Eni cresce in Spagna grazie al fotovoltaico

Giovedì 18 Febbraio 2021
Claudio Descalzi, amministratore delegato dell'Eni

Eni cresce in Spagna. La società ha siglato un accordo con X-Elio per l'acquisizione di tre progetti fotovoltaici nel sud della penisola iberica per una capacità complessiva di 140 megawatt. Eni e X-Elio hanno inoltre avviato le discussioni per una collaborazione strategica tra le due aziende per lo sviluppo di progetti di energia verde in Spagna, dove Eni punta a una crescita pari a 1 gigawatt nei prossimi 5 anni, contribuendo al raggiungimento dell'obiettivo di 5 gigawatt di capacità installata da rinnovabili entro il 2025. In base all'intesa, il trasferimento dei progetti sarà soggetto alle consuete autorizzazioni, a partire dal secondo semestre del 2021. 

Eni sarà responsabile della realizzazione degli impianti e della commercializzazione dell'energia elettrica. «Questa iniziativa rafforza in modo significativo la presenza di Eni nel mercato spagnolo - commenta Claudio Descalzi, amministratore delegato di Eni - con un grande investimento nel campo delle energie rinnovabili e integra i business dell'azienda già esistenti nella regione». 

Questo accordo si aggiunge a quello siglato recentemente da Eni gas e luce, società controllata al 100% da Eni, con il Grupo Pitma per l’acquisizione del 100% di Aldro Energía Y Soluciones S.L., attiva in Spagna e Portogallo nel mercato della vendita di energia elettrica, gas e servizi a clienti residenziali e grandi, piccole e medie imprese.

Eni inoltre sta per finalizzare gli accordi relativi alla risoluzione amichevole delle controversie relative a Union Fenosa Gas, a valle dei quali Eni entrerà direttamente nelle attività di vendita di gas naturale in Spagna ai clienti del settore industriale, grossisti e termoelettrico, rafforzando la sua presenza nel mercato europeo del gas.

© RIPRODUZIONE RISERVATA