Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Borse in rosso. Focus su banche centrali

Borse in rosso. Focus su banche centrali
2 Minuti di Lettura
Lunedì 13 Giugno 2022, 13:45

(Teleborsa) - Giornata difficile per Piazza Affari, che scambia in ribasso, assieme agli altri Eurolistini, con il timore tra gli investitori che la Federal Reserve possa accelerare la stretta di politica monetaria dopo il nuovo record dell'inflazione americana schizzata ai massimi di 40 anni.

Sul mercato valutario, seduta in frazionale ribasso per l'Euro / Dollaro USA, che lascia, per ora, sul parterre lo 0,50%. Yen ai minimi dl 1998 contro il dollaro. Giornata negativa per l'oro, che continua la seduta a 1.856,9 dollari l'oncia, in calo dello 0,77%. Giornata negativa per il petrolio (Light Sweet Crude Oil), che continua gli scambi a 118,8 dollari per barile, in calo dell'1,53%.

Torna a salire lo spread, attestandosi a +234 punti base, con un aumento di 9 punti base, con il rendimento del BTP decennale pari al 3,91%, molto vicino alla soglia del 4%. Focus anche sui bund tedeschi a due anni.

Nello scenario borsistico europeo pesante Francoforte, che segna una discesa di ben -1,83 punti percentuali, seduta negativa per Londra, che scende dell'1,60%; sensibili perdite per Parigi, in calo dell'1,98%. A Milano, forte calo del FTSE MIB (-2,09%), che ha toccato 22.076 punti: il principale indice della Borsa di Milano prosegue in tal modo una serie negativa, iniziata martedì scorso, di cinque ribassi consecutivi; sulla stessa linea, il FTSE Italia All-Share crolla del 2,13%, scendendo fino a 24.155 punti.
Tra i best performers di Milano, in evidenza Recordati (+1,35%), Campari (+0,97%) e DiaSorin (+0,60%).

Le più forti vendite, invece, si manifestano su Saipem, che prosegue le contrattazioni a -10,11%.

Spicca la prestazione negativa di Nexi, che scende del 6,40%.

In apnea Amplifon, che arretra del 5,31%.

Tonfo di STMicroelectronics, che mostra una caduta del 4,41%.

Seduta molto negativa per tutti i titoli del FTSE MidCap.

I più forti ribassi si verificano su Autogrill, che continua la seduta con -6,60%.

Lettera su Antares Vision, che registra un importante calo del 5,82%.

Scende Pharmanutra, con un ribasso del 5,57%.

Crolla Webuild, con una flessione del 5,29%.

Tra le grandezze macroeconomiche più importanti:

Lunedì 13/06/2022
08:00 Regno Unito: Produzione industriale, annuale (atteso 1,7%; preced. 0,7%)
08:00 Regno Unito: Produzione industriale, mensile (atteso 0,2%; preced. -0,2%)

Martedì 14/06/2022
06:30 Giappone: Produzione industriale, mensile (preced. 0,3%)
08:00 Germania: Prezzi consumo, mensile (atteso 0,8%; preced. 0,8%)
08:00 Germania: Prezzi consumo, annuale (atteso 7,9%; preced. 7,4%).

© RIPRODUZIONE RISERVATA