Boeing, ritardi nelle consegne dei 787 pesano su trimestrale

Boeing, ritardi nelle consegne dei 787 pesano su trimestrale
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 26 Gennaio 2022, 15:00

(Teleborsa) - Boeing, società statunitense produttrice di aerei per uso civile e militare, ha registrato un fatturato di 14,8 miliardi di dollari nel quarto trimestre 2021 (in calo del 3% rispetto allo stesso periodo del 2020), dato che ha riflesso un maggiore volume nel comparto commerciale e minori entrate dal segmento difesa. L'utile per azione GAAP è stato di -7,02 dollari e l'utile per azione core (non GAAP) di -7,49 dollari. Gli analisti, secondo dati Refinitiv, si aspettavano una perdita di 42 centesimi su ricavi per 16,6 miliardi di dollari. La società ha consegnato 99 aeromobili commerciali nel corso del trimestre, rispetto ai 59 dello stesso periodo dell'anno scorso.

Boeing ha dichiarato di aver subito un addebito di 3,5 miliardi di dollari nel quarto trimestre a causa di ritardi di consegna più lunghi del previsto del 787 Dreamliner. Tuttavia, la società ha generato un flusso di cassa positivo nel periodo, registrando il suo primo trimestre di cassa positivo dall'inizio del 2019, grazie alle consegne di 737 MAX (supportate dalla ripresa dei viaggi aerei).

"Abbiamo aumentato la produzione e le consegne del 737 MAX e restituito il 737 MAX in sicurezza in servizio in quasi tutti i mercati globali - ha affermato il CEO David Calhoun - La ripresa del mercato ha preso piede, abbiamo anche generato solidi ordini commerciali, comprese vendite record di veicoli per le merci". "Nel programma 787, stiamo procedendo attraverso uno sforzo globale per garantire che ogni aeroplano sia conforme alle specifiche rigorose - ha aggiunto - Sebbene ciò continui a influire sui nostri risultati a breve termine, è l'approccio giusto per costruire stabilità e prevedibilità in quanto a domanda sul lungo termine".

© RIPRODUZIONE RISERVATA