Atlantia, assemblea approva scissione e IPO di ASPI

Atlantia, assemblea approva scissione e IPO di ASPI
2 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Gennaio 2021, 14:45

(Teleborsa) - L'Assemblea Straordinaria di Atlantia, presieduta da Fabio Cerchiai, ha dato il via libera al progetto di scissione e IPO di Autostrade per l'Italia, approvato dal CdA lo scorso 14 dicembre. Era presente il 72,2% del capitale tramite il Rappresentante Designato, come previsto delle norme anti-Covid, e la delibera è stata assunta con il voto favorevole del 99,7% del capitale rappresentato.

Il progetto di scissione parziale proporzionale di Atlantia in favore della società beneficiaria Autostrade Concessioni e Costruzioni, prevede l'attribuzione di un compendio costituito da una partecipazione pari al 33,06% del capitale sociale di Autostrade per l'Italia, con assegnazione ai soci di Atlantia dell'intero importo dell'aumento di capitale della Beneficiaria a servizio dell'operazione di
Scissione. L'operazione prevede inoltre il conferimento in natura nella Beneficiaria da parte di Atlantia della restante quota di partecipazione pari al 55% del capitale sociale di ASPI e la quotazione delle azioni della beneficiaria sul Mercato Telematico Azionario (MTA) di Borsa Italiana. L'efficacia della scissione, approvata oggi anche dall'assemblea straordinaria della Beneficiaria, è sottoposta alle condizioni sospensive di cui all'art. 7 del progetto di scissione (atto transattivo cn MIT e via liberà autorità competenti e stakeholders).

L'Assemblea ha inoltre approvato la riduzione il capitale sociale di Atlantia per un valore di 250 milioni di euro al servizio della scissione. Alla data di efficacia della scissione il capitale sociale di Atlantia sarà quindi pari a 575.783.990 euro diviso in numero 825.783.990 azioni ordinarie prive dell'indicazione del valore nominale.

Nel frattempo, qualora antecedentemente alla data di efficacia della Scissione, ma comunque non oltre il 31 luglio 2021, Atlantia dovesse ricevere un'offerta per l'acquisto dell'intera partecipazione pari all'88% del capitale detenuta in ASPI da parte di CDP o altri investitori, il Consiglio di Amministrazione di Atlantia ne valuterà la coerenza con l'interesse sociale e provvederà a una nuova convocazione dell'Assemblea, in sede straordinaria, per sottoporre alla medesima l'eventuale revoca della delibera di Scissione già assunta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA