Natale, abiti scintillanti e tacchi con cristalli: ecco cinque regali da sogno per evadere dalla quotidianità

Natale, abiti scintillanti e tacchi con cristalli: ecco cinque regali da sogno per evadere dalla quotidianità
di Anna Franco
4 Minuti di Lettura
Mercoledì 25 Novembre 2020, 12:58 - Ultimo aggiornamento: 12 Maggio, 15:16

Ce lo strameritiamo. Senza tema di smentita. E non solo perché c’è il Black Friday che incombe e che ingolosisce tutti i portafogli. Sarà piuttosto che al primo luccichio di lucine e musichette ci prende una sana voglia di evasione dal mood plumbeo che da mesi ci piega a casa con i numeri dei bollettini da Covid. Lo scorso anno - ricordate?, un secolo fa - eravamo già a compilare liste di doni per amici e parenti fino al decimo grado. E ora con le prospettive incerte di vedere almeno i parenti a Natale e con l’occhio che rimbalza tra le pareti di casa, spunta la voglia di sognare. Magari pensiamo a un regalo, a un regalo per noi. E lo sappiamo non ci si può affidare esclusivamente a Babbo Natale.

HOLLYWOOD E DINTORNI

 Un abito da diva (2.375 euro) è quello che ci vuole per risollevare il morale e per dimostrare prima di tutto a se stesse che la palestra casalinga, alla quale ci si dedica con impegno tutti i giorni, ha fatto il suo effetto. Philosophy di Lorenzo Serafini ne propone uno che ha tutte le caratteristiche per diventare il pezzo forte e duraturo del guardaroba. Il micro plissé è, infatti, un classico che non tramonta mai e mixato al raso regala riflessi perlescenti che esaltano l’incarnato. Il vestito con piccole rouches sullo scollo e dal sapore anni Settanta è stato realizzato in modo artigianale e il designer, Lorenzo Serafini, per realizzare questo e altri capi ha fatto installare nel suo ufficio una lavatrice e un’asciugatrice industriali: «Volevo dare lavaggi particolari al tessuto e creare qualcosa che fosse destinato a durare e a essere amato a lungo, in modo personale e singolare». E pazienza se non ci saranno veglioni e grandi feste, lo si può indossare sotto l’albero, per essere belle in famiglia, e, poi, abbinare a un cardigan over e a un paio di stivaletti bassi una volta nel nuovo anno.

ACCESSORI

Quando, invece, si ha bisogno di trovare la soluzione per stare in casa in comodità, ma senza apparire sciatte, ci si può regalare uno o più paia di leggings con cashmere di Calzedonia (29,50 euro): caldi, morbidi e con il motivo a coste trasformano la casalinga disperata in perfetta padrona di casa. In cima ai desideri di ogni donna ci sono, però, spesso loro: scarpe e borse. Gli accessori sono il punto debole un po’ di tutte, perché in grado di svoltare un look e perché compagni fedeli utilizzabili in più situazioni. E, poi, hanno una caratteristica fondamentale: rendono felici.

Per investire in borsa in tutti i sensi meglio puntare su un classico. La Pasticcino Bag di Max Mara (299 euro)  è comoda, ma vezzosa. La forma è quella di una clutch o di un borsellino un po’ vintage, ma la sua morbida silhouette è declinata in tanti colori, fantasie e materiali, da quelli tecnici alle piume, e in tante misure, compresa quella grande, dove mettere di tutto senza perdere quel tocco elegante tipico di una pochette.

Ai piedi via di fantasia e di sandali gioiello. Quelli di Roger Vivier (850 euro)  hanno il tacco, preziosissimo, che richiama quello famoso creato da monsieur Vivier per Marlene Dietrich. Il consiglio? Calzarli a piedi nudi, ovviamente, ma se si è freddolose si può optare per un calzino corto ricamato con fili d’argento o rossi. Infine, l’amore per se stesse va promesso e dimostrato con gesti concreti e duraturi.

Un anello dal design lineare e che possa diventare anche un portafortuna molto personale è quello di Tiffany&Co. Per farsi il regalo, questa volta, si ha anche un’ottima scusa. Acquistando, infatti, l’anello in oro rosa (1000 euro), così come altri gioielli della stessa o di diverse linee della griffe, sarà possibile optare per un’incisione con i simboli disegnati in esclusiva dall’artista Gio Pastori. Il prezzo dell’incisione comprende anche una donazione a The Circle Onlus per sostenere le donne e il loro talento e i simboli sono tutti incentrati sul sentimento della gratitudine. E non è, forse, giusto ringraziare se stesse di esistere, tra pregi e difetti?

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA