Giorgio Ursicino
MILLERUOTE di
Giorgio Ursicino

Nomine alla Comau: si prepara allo spin off e fa rotta verso la quotazione in borsa

Martedì 2 Giugno 2020 di Giorgio Ursicino
I robot Comau
Comau, l’azienda di robot industriali specializzata nella fornitura di sistemi, prodotti e servizi per le fabbriche 4.0 soprattutto del comparto automotive rinnova i suoi vertici e prepara lo spin off. L’operazione di scorporo fa parte dell’accordo per la fusione paritetica fra Fca e Psa e seguirà il closing previsto nei primi mesi del prossimo anno. Ceo della società considerata un’eccellenza mondiale è stato nominato Paolo Carmassi, il sessantenne manager romano con una forte esperienza nella gestione delle aziende di alta tecnologia a livello globale. Ha lavorato oltre un ventennio per la Honeywell dove è stato anche responsabile del settore aerospaziale per la regione Emea.

Negli ultimi quattro anni ha ricoperto il ruolo di leadership a Malvern Panalytical (azienda di Spectris), società riconosciuta nella produzione di strumentazione scientifica per l’analisi dei materiali. La presidenza, invece, viene affidata ad Alessandro Nasi, l’esponente della famiglia Agnelli sempre più uomo forte nella scia di John Elkann che presiede tutte le più importanti società del gruppo Exor. Nasi era già vicepresidente della holding e di CNH Industrial, oltre che presidente di Iveco Defence. La Comau opera attraverso 7 centri di innovazione, 5 digital hub, 8 stabilimenti di produzione, in cui lavorano oltre 9.000 persone, presenti in 14 Paesi. L’offerta di Comau si estende anche al project management e alla consulenza, nonchè alla manutenzione e alla formazione.

Il Lingotto ha confermato di voler controllare la storica società torinese anche dopo l’uscita da Fiat Chrysler. «Le nomine di Nasi e Carmassi rappresentano un importante passo avanti per Comau nella preparazione della sua nuova vita da società quotata. Siamo particolarmente felici di dare il benvenuto a Paolo, che porta con sé un significativo bagaglio di esperienza per guidare Comau in questa nuova fase del suo sviluppo come partner di fiducia per aiutare le aziende a cogliere le opportunità offerte dall’Industria 4.0», ha commentato l’amministratore delegato di Fca Mike Manley.  Ultimo aggiornamento: 05-06-2020 11:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA