Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Domenico Degnitti, consigliere comunale muore per la puntura di un calabrone. Il sindaco: «Soccorsi in ritardo»

Dramma in Abruzzo, l'uomo aveva 62 anni

Muore per la puntura di un calabrone il consigliere comunale Domenico Degnitti
di Tito Di Persio
3 Minuti di Lettura
Mercoledì 13 Luglio 2022, 11:41 - Ultimo aggiornamento: 14:14

BISENTI - Muore a 62 anni per la puntura di un insetto: Domenico Degnitti era consigliere comunale di maggioranza a Bisenti, in provincia di Teramo. Ad ucciderlo ieri uno choc anafilattico. È successo alle 6,40. L’uomo si era da poco alzato per andare nella sua campagna a fianco all’agriturismo e all’abitazione in contrada Collemarmo. Ma a pochi passi dall’uscio di casa ha sentito un forte dolore, molto probabilmente per la puntura di un calabrone, all’avambraccio. E’ rientrato in casa ed ha detto ai familiari di allertare i soccorsi. Sul posto è arrivata l’ambulanza medicalizzata da Teramo, ma per il 62enne non c’era più nulla da fare.

«È una morte purtroppo dovuta al soccorso che è arrivato con troppo ritardo» dice il sindaco di Bisenti Renzo Saputelli, accorso subito a casa dell’amico appena ha visto il mezzo di soccorso. Poi aggiuge: «Capisco che questo non è il momento delle polemiche, ma questa cosa va sottolineata». Ed ha spiegato che non è colpa dei soccorritori, ma della situazione della viabilità, perché c’è una scorciatoia che passa per Canzano chiusa da cinque mesi per una frana. Un’altra strada è la provinciale numero 36 di Cermignano, anche questa interrotta per una frana e dove stanno facendo dei lavori «che non finiscono mai. Quindi i mezzi di soccorso devono fare la strada di Poggio delle Rose, - afferma – che è piena di curve e i tempi di percorrenza sono davvero troppo lunghi».

La scomparsa del consigliere è una tragedia per tutta la comunità.

Malore fatale per una mamma di 40 anni: lascia tre figli piccoli

«Domenico era la persona più buona del mondo, – conclude il sindaco – può sembrare una frase di circostanza ma non lo è. Stava sempre in mezzo alla gente e in prima linea per aiutare il prossimo». La notizia si è subito diffusa sui social. «Per salutarti come non avrei mai voluto lo faccio con la tua grande passione. D’ora in poi quando sentirò Vasco penserò a te», scrive sul suo profilo l’amico Giovanni. Il 62enne il 30 giugno, dall’Abruzzo era andato fino a Torino a vedere il concerto di Vasco. «Oggi abbiamo ricevuto una bruttissima notizia. È venuto a mancare Domenico Degnitti, consigliere comunale di Bisenti e già funzionario esemplare del Dipartimento agricoltura della regione Abruzzo», scrive in un post il consigliere regionale Dino Pepe.

Calabroni, condominio assediato ai Parioli: «Famiglie fuggite in strada»

© RIPRODUZIONE RISERVATA