L'Aquila, minore palpeggiata: arrestato per violenza sessuale

L'Aquila, minore palpeggiata: arrestato per violenza sessuale
2 Minuti di Lettura
Sabato 16 Ottobre 2021, 15:03

L'AQUILA - I Carabinieri dell'Aquila hanno arrestato questa mattina un 27enne incensurato, residente in regione e domiciliato nel capoluogo, ritenuto responsabile di violenza sessuale nei confronti di una ragazzina di 14 anni.

I fatti risalgono a settembre e sono avvenuti all'interno di un negozio in città dove la minore è stata avvicinata mentre era in compagnia di un'amica e palpeggiata dall'uomo nelle parti intime. 
 

La ragazza ha reagito e si è subito allontanata, raccontando alla madre dell'accaduto. Assieme ai genitori si è presentata poi subito in caserma per denunciare quanto le era capitato. I Carabinieri della Compagnia hanno fatto scattare immediatamente le indagini con solerzia, coordinate dal pubblico ministero Marco Maria Cellini della Procura della Repubblica dell'Aquila. 
 

La giovane, come da prassi, è stata ascoltata con l'aiuto di una psicologa e, nel frattempo, l'attività dei Carabinieri ha consentito di raccogliere tutti gli elementi e ricostruire i passaggi della vicenda, anche grazie alle testimonianze dei presenti e all'acquisizione delle immagini dei sistemi di videosorveglianza. Tasselli che, messi insieme, hanno consentito al Pm di richiedere la misura cautelare. 

Il giudice per le indagini preliminari ha ritenuto quindi che il quadro indiziario fosse ben delineato e consolidato. I Carabinieri sono riusciti a rintracciare questa mattina il 27enne in città e, in attesa dell'interrogatorio di garanzia, l'uomo si trova presso la propria abitazione agli arresti domiciliari. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA