Arabia Saudita, mano amputata a una colf: aveva disobbedito ai datori di lavoro

Venerdì 9 Ottobre 2015
Kasthuri Munirathinam ricoverata in un ospedale di Riad
Una donna indiana di 55 anni, trasferitasi da tre mesi in Arabia saudita per lavorare come domestica, ha subito una decina di giorni fa l'amputazione della mano destra da parte dei suoi datori di lavoro per essersi ribellata ed aver tentato di fuggire da casa. Lo riferisce oggi l'agenzia di stampa Pti. La donna si chiama Kasthuri Munirathinam. Alla fine di giugno aveva accettato, sperando di migliorare la propria situazione finanziaria, un'offerta di lavoro a Riad. Ma a poco a poco il lavoro si è rivelato essere un incubo - hanno denunciato i famigliari della donna originaria dello Stato del Tamil Nadu - con maltrattamenti frequenti e privazione del cibo. «Quando lei ad un certo punto ha tentato la fuga nella notte fra il 29 ed il 30 settembre - ha raccontato la sorella ai media - la padrona di casa le ha tagliato la mano destra. Lei è anche caduta procurandosi seri danni alla spina dorsale ed è ora ricoverata in gravi condizioni in un ospedale di Riad».



La vicenda sta creando una frattura tra il governo indiano e l'Arabia saudita. Le autorità di Nuova Delhi protestano e reclamano giustizia. «La nostra ambasciata - ha dichiarato al riguardo Vikas Swarup, portavoce del ministero degli Esteri indiano - ha chiesto alle autorità locali di intraprendere tutte le azioni necessarie per appurare l'accaduto e punire severamente i responsabili con l'accusa di tentato omicidio».
Ultimo aggiornamento: 12 Ottobre, 09:22 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Gli straordinari delle maestre con gli stracci per pulire l’aula

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma