Romani come noi/ La storia di Flavia: «Così ho sconfitto i miei bulletti e sono rinata»

Flavia (foto Fabio Lovino)
di Maria Lombardi
Flavia adesso li chiama «i miei bulletti», ora finalmente le sembrano piccoli così. «Qualcuno ha fatto una finaccia». Il bulletto delle elementari l'ha incontrato l'altro giorno, alla stazione di Acilia, picchiava un altro ragazzo, gli ha spaccato la faccia. E davanti a quel sangue, «mi è salita una sensazione di ansia, di pericolo». Poteva finire così anche a lei, non si fosse ribellata. Adesso è Flavia ad aiutare gli altri ragazzi, va in giro per le scuole, da vittima a...
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Sabato 2 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 07:46

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  • 27
QUICKMAP