Consip, appalto per la pulizia delle scuole: chiesto il processo per sei società

La procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio di sei tra titolari e responsabili legali delle società Consorzio Nazionale Servizi, Manutencoop e Roma Multiservizi spa, per i presunti illeciti riguardanti l'aggiudicazione di lotti del mega appalto Consip da 1,6 miliardi di euro per i servizi di pulizia negli istituti scolastici (cosiddetto Scuole Belle). L'accusa formulata dal procuratore aggiunto Paolo Ielo e dai sostituto Mario Palazzi e Letizia Golfieri è di turbativa d'asta.

Al centro dell'inchiesta i presunti accordi tra le tre società, attraverso scambi reciproci di informazioni, per l'aggiudicazione di otto dei tredici lotti di cui si componeva la gara per l'assegnazione dei lavori di pulizia nelle scuole. Sulla vicenda ha indagato la guardia di finanza dell'Antitrust, all'epoca guidata da Bruno Biagi, che, dopo aver individuato un 'cartellò per condizionarla, trasmise gli atti alla procura della repubblica
Luned├Č 18 Dicembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 13:50

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 17
QUICKMAP