Sgarbi escluso da La Pupa e il Secchione: «Ecco perché Mediaset mi ha censurato»

Mercoledì 8 Gennaio 2020
2

Vittorio Sgarbi, sfuriata dopo la sua esclusione da "La pupa e il secchione", programma di Italia 1 condotto da Paolo Ruffini. La prima puntata della nuova edizione è andata in onda martedì 7 gennaio, ma il critico d’arte non c’era. Ed è lui stesso in un comunicato stampa a spiegarne le ragioni, affermando di essere stato “censurato per la par condicio”. “La mia colpa? Essere candidato alle prossime elezioni in Emilia Romagna. Non dirò per quale partito per non essere censurato anche dalle agenzie di stampa” ha attaccato. Sgarbi aveva già fatto delle registrazioni che non verranno dunque mandate in onda. “Inaccettabile perché avevo solo parlato di arte, di bellezza e di letteratura con i giovani ospiti della trasmissione” si è sfogato.

LEGGI ANCHE: -- Non ci sarà più a La pupa e il secchione, cosa è successo con il conduttore Ruffini: 'E' un miserabile'

La Pupa e il secchione, bene gli ascolti. Su Italia 1 esordio positivo per La Pupa e il Secchione e Viceversa, con 2 milioni 565 mila spettatori con il 13.07%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Sui bus e la metro di Roma le voci parlano strano: fermate “Gnogno” e “Megabyte 1”

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma