Playstation, dati rubati a milioni di utenti
Sony rimborserà i danni ai clienti

Domenica 1 Maggio 2011
Un giapponese gioca con una Playstation a Tokyo
ROMA - Sony potrebbe rimborsare i propri clienti per i eventuali danni subiti dal furto dei dati del Playstation Network e di Qriocity (film e musica). Lo ha annunciato il vice presidente Kazuo Hirai, spiegando che la decisione potrebbe causare un impatto negativo sui conti della Sony, non ancora quantificabile.



Il gruppo rimborserà i danni causati dall'utilizzo delle carte di credito da parte degli hacker che hanno rubato i dati di 77 milioni di clienti. Il network ripartirà entro fine mese. Durante la prima fase del ripristino, gli utenti registrati ai servizi Playstation Network (Psn), fruibili attraverso le console Ps3 e Psp, e Qriocity, il portale di film e musica on demand, potranno accedere ad alcune delle funzioni principali, come il gioco online, la gestione dei dati personali e il download di contenuti audio/video. Il colosso giapponese ha promesso di migliorare il software della PlayStation 3 e di elevare i propri standard di sicurezza, sottolineando che al momento non ci sono prove di furto di dati relativi alle carte di credito.



I clienti che hanno registrato i dati della propria carta di credito sono circa 10 milioni. I sistemi di Sony, ha spiegato Hirai, sono stati attaccati da un gruppo di hacker nell'arco degli scorsi due mesi, anche se non è possibile ricondurre l'ultimo, quello che ha provocato danni maggiori, agli autori di quelli precedenti. Ultimo aggiornamento: 30 Maggio, 23:07 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma