Verstappen punge Hamilton: «Niente di che. Ha sempre avuto l'auto migliore». La Red Bull boccia Gasly

Lunedì 12 Agosto 2019
Verstappen ed Hamilton
«Hamilton? Non è nulla di speciale. Non sono concentrato solo su Lewis, ci sono altri grandi piloti nel paddock che sono in grado di ottenere risultati simili». A punzecchiare il campione del mondo della Mercedes è, in una intervista a “Motorsport”, il pilota olandese della Red Bull, Max Verstappen, vincitore in questa stagione di 2 Gp (in Austria e in Germania) e secondo 8 giorni fa in Ungheria alle spalle del britannico. «Dipende dalle macchine che ha avuto a disposizione. Non credo che in questi anni abbia mai subito la pressione dei suoi compagni di squadra -prosegue Verstappen-. Avrebbe dovuto vincere anche nel 2016 se non fosse stato per quel motore rotto (in Malesia). Dopo la pausa estiva ha avuto alcune partenze poco felici e altri episodi per i quali ha perso la testa del campionato, ma non ha mai avuto un compagno di scuderia in grado di metterlo davvero in difficoltà».



CAMBIO DI SPALLA
E, a proposito di compagni di scuderia, Verstappen ne avrà uno nuovo a partire dal Gp di Belgio. La scuderia di Milton Keynes infatti ha annunciato che dalla prossima corsa, a Spa il primo settembre, accanto all'olandese correrà Alexander Albon promosso dalla Toro Rosso dove farà invece ritorno Pierre Gasly, che sin qui non ha convinto. La Red Bull valuterà ora nei 9 Gp che mancano alla fine della stagione le performance dell'anglo-thailandese per poi decidere chi farà coppia con Verstappen il prossimo anno. Ultimo aggiornamento: 13:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma