Silverstone, Bottas si prende la pole. Leclerc ottavo, Vettel fuori dalla Q3

Sabato 8 Agosto 2020
La solita Mercedes e la Ferrari ancora una volta in netto ritardo. Le qualifiche del secondo Gran Premio d'Inghilterra non cambiano la musica che di questi tempi si sente in Formula 1 fatta eccezione per la novità dello scambio delle 'poltronè all'interno della scuderia campione del mondo dove Valtteri Bottas ha festeggiato il suo rinnovo battendo il compagno Lewis Hamilton conquistandosi una pole position meritata. Bene la Racing Point di Nico Hulkenberg terzo in griglia, proprio lui che era stato escluso dal Circus ed è stato richiamato a tempo per sostituire Sergio Perez risultato positivo al Coronavirus. Il tedesco è riuscito a far meglio della Red Bull di Max Verstappen, quarto, e della Renault di Daniel Ricciardo, quinto e apparso in ottima forma. Lontane le Ferrari nonostante la sostituzione della power unit prima delle qualifiche.

Charles Leclerc non è riuscito a far meglio dell'ottava posizione ma si è detto ottimista per la gara. «Più realistico dove siamo oggi, abbiamo fatto fatica a tenere le gomme fino all'ultimo - ammette il pilota monegasco - Abbiamo pagato nell'ultimo settore. Sarà una gara sicuramente molto difficile, sarà dura tenere il passo degli altri ma restiamo ottimisti e vediamo dove arriviamo». Ancora più deluso Sebastian Vettel che non si attendeva di finire fuori dalla top ten: «Abbiamo provato tante cose, ero contento dei miei giri, ma è deludente essere dodicesimo. È come andare contro un muro , mi dispiace. Non siamo abbastanza veloci, non abbiamo avuto sfortuna e domani sarà difficile fare punti».

Dalla scuderia di Maranello alla Mercedes il tono delle parole cambia anche se Hamilton per una volta è costretto a fare i complimenti al compagno di squadra Bottas riuscito a festeggiare nel migliore dei modi il rinnovo di contratto fino al 2021 con la scuderia tedesca campione del mondo. «Bellissima sensazione, è stato un giro speciale. Sono riuscito a dare il meglio di me - assicura il pilota finlandese - Sono riuscito a tirare fuori tutto dalla macchina, abbiamo fatto buoni progressi a livello di assetto rispetto allo scorso weekend. Sono molto soddisfatto. Poter guidare macchina straordinaria è fantastico. Ovviamente quando parti dalla pole puoi solo pensare a vincere la gara. Il passo gara ce l'abbiamo. Il mio primo compito è scattare bene al via, come ho fatto lo scorso weekend, ma poi proseguire. La mia mentalità è cercare di vincere domani». Da parte sua Hamilton spiega cosa non è andato: «Il mio ultimo giro non è stato grandioso. Valtteri è stato bravo, si è meritato la pole. Il mio ultimo giro non è stato perfetto».
Ultimo aggiornamento: 18:32 © RIPRODUZIONE RISERVATA