Notte delle idee, Samantha in ambasciata

Venerdì 1 Febbraio 2019 di Paola Pisa
Millecinquecento giovani delle università romane si scapicollano all'ambasciata di Francia. Si sono iscritti on line. Eccoli dialogare con personalità internazionali per approfondire temi di politica, economia, storia, astronomia e tanto altro. Palazzo Farnese, nella sua grandiosità e bellezza, è completamente a loro disposizione, e ad accoglierli è l'ambasciatore Christian Masset che ha indetto a Roma questa spettacolare e interessantissima iniziativa dal titolo: «Notte delle idee. L'Europa che vogliamo». Il tema intende approfondire e cercare di reinventare il progetto europeo attraverso lo sguardo delle nuove generazioni. Hanno aderito in tantissimi con passione. La sede diplomatica francese si apre e incanta la foltissima schiera di chi ha detto sì all'evento che ha avuto anche la diretta su Facebook. L'ambasciatore Masset: «Stasera palazzo Farnese è un'università».
GLI OSPITI
​Il portone si spalanca alle 21, si va avanti fino all'una tra incontri e domande. C'è Samantha Cristoforetti, la nostra super astronauta, circondata da chi le chiede dello spazio, della ricerca, la bersaglia di domande su mille temi legati alla sua eccezionale esperienza. Barbara Carfagna presenta gli interventi. Parlano Piero Benvenuti, commissario dell'Agenzia Spaziale Italiana e Jean-Pierre Bourguignon presidente dell'European Research Council. Le richieste di chiarimenti storici vanno a Christophe Charle, poi ecco rispondere il giurista Renaud Dehousse preside dell'European University Institute. Via per altre sale, via ad altri incontri, questa volta con l'ambasciatore di Germania in Italia, Viktor Elbling che è qui come capo missione di una delle nazioni più importanti. Le traduzioni nelle varie lingue sono simultanee.
LA CARTA
Ecco arrivare Emmanuel Demarco-Mota direttore del Theatre de Ville di Parigi e Marco Giorgetti direttore generale della Fondazione Teatro della Toscana con cui si dibatte di regia e recitazione. Il giornalista Bernard Guetts, la storica Brigitte Marin sono a disposizione. Tutti nomi arcinoti e prestigiosi. Come quelli di Gilles Pecout storico e rettore delle Università di Parigi. Ma ecco gli studenti parlare con il Rettore di Romatre Luca Pietromarchi e con il viceministro all'università Lorenzo Fieramonti . A fine serata viene letta la Carta 1XI, un appello europeo lanciato dal Theatre de Ville-Paris per i giovani nati nel 2000. Roma è la prima tappa europea della Carta che a maggio sarà presentata in Francia. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Più pulito della barba umana», è la rivincita del manto canino

di Marco Pasqua

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma