Nei fumetti la passione lascia il segno

Martedì 2 Ottobre 2018 di Valeria Arnaldi
Albi da sfogliare, leggere, rileggere, consumare. Conservare gelosamente, a volte invece “passare” per il gusto di condividere. E magari studiare e tentare di riprodurre per fare pratica del segno. I fumetti conquistano i romani. Lo dicono le librerie, i festival, le mostre ad hoc. Lo confermano le scuole, i premi, perfino la street art. Giovedì apre al pubblico la XXIV edizione di Romics, Festival Internazionale del Fumetto, dell’Animazione e dei Games, ospitato fino al 7 ottobre, nell’area fieristica in via Portuense. Sotto i riflettori, le grandi firme e i nuovi talenti.  © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Livercool vs A.C. Tua, quando il Fantacalcio imbarazza il nonno

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma