Tutti i film rinviati per Covid: non escono “Spencer”, il cartone su Anna Frank e “Morbius” con Jared Leto

La nuova ondata del virus col suo mix di varianti torna a rallentare la tanto agognata ripartenza delle sale cinematografiche

Tutti i film rinviati per Covid: non escono Spencer , il cartone su Anna Frank e Morbius con Jared Leto
di Francesca Nunberg
3 Minuti di Lettura
Lunedì 10 Gennaio 2022, 16:07 - Ultimo aggiornamento: 16:08

Lady D. deve attendere. E con lei anche Anna Frank e Jared Leto in versione vampiro. La nuova ondata di Covid col suo mix di varianti torna a rallentare la tanto agognata ripartenza delle sale cinematografiche, che pure erano sembrate riprendere fiato col trionfo natalizio di “Spider-Man: No Way Home” al box office. Con l’incremento dei contagi e le nuove misure adottate dal governo ricomincia il valzer delle uscite, come è successo nei mesi peggiori del 2020 e del 2021. Tra i titoli più attesi c’era “Spencer”, il film su Lady Diana di Pablo Larraín (01 distribution), previsto in sala dal 20 gennaio e rimandato a data da destinarsi. Stessa cosa per “Where is Anne Frank?” il film animato in cui il regista israeliano Ari Folman ripercorre la vicenda della ragazzina ebrea attraverso continui salti fra il passato che Anna ha narrato nel suo celebre diario e il presente in cui Kitty si muove come un’investigatrice. Lo vedremo al cinema ma quando non si sa.

Il film sembra già visto, come ben sanno i fan in attesa di “Morbius”, nuovo cinecomic Sony con Jared Leto nelle vesti del biochimico Michael Morbius che sta cercando di curarsi da una rara malattia del sangue ma si infetta inavvertitamente con una forma di vampirismo: il film era previsto inizialmente nelle sale nell’estate del 2020, rimandato al 19 marzo 2021, poi ad ottobre, infine al 28 gennaio 2022, è stato ora riposizionato al 1 aprile. Sperando che non si tratti di un pesce.

Oltre alle misure di contenimento del virus adottate (il Green pass, l’obbligo di mascherine ffp2, il divieto di bere e mangiare nelle sale) a spingere per il rinvio delle uscite c’è anche il clima di insicurezza che potrebbe comunque tenere il pubblico a casa. Uno dei film più attesi era “Spencer” di Pedro Larrain, viaggio personale in un momento di scelte fondamentali per Lady Diana (interpretata da Kristen Stewart che potrebbe conquistare per la sua performance una nomination agli Oscar), presentato in concorso a Venezia e che la 01 Distribution preferisce tenere ancora nel cassetto.

Intanto dagli Usa, dove, fra gli altri, il Sundance film Festival ha di nuovo cancellato la parte in presenza per un’edizione, come nel 2021, tutta in streaming, e eventi come i Grammy rimandano le cerimonie, la Disney annuncia che un nuovo atteso titolo animato Pixar, “Red” di Domee Shi, salterà le sale per debuttare direttamente sulla piattaforma Disney+ l’11 marzo. E' la storia di Meilin “Mei” Lee, goffa tredicenne che quando si agita troppo si trasforma in un panda rosso gigante. Una soddisfazione relativa, quella di poterlo comunque vedere, perché le sale restano mezze vuote e, nonostante la risalita natalizia, il calo di spettatori causato dalla pandemia si aggira intorno al 60% rispetto al 2019.

© RIPRODUZIONE RISERVATA