Fiesta 2019: film tra Italia e Spagna sotto la direzione di Gabriella Carlucci

Mercoledì 12 Giugno 2019 di Italo Carmignani
PALMA DI MAIORCA - E' tutto pronto per fare "Fiesta", il Festival del cinema italo-spagnolo che si terrà dal 14 al 17 giugno a Palma di Maiorca, con organizzazione e direzione artistica affidate a Gabriella Carlucci. L’evento, giunto alla sua quarta edizione, ha fra gli obiettivi principali la commercializzazione delle migliori e più recenti opere cinematografiche italiane, prime e seconde, per farle approdare sul mercato spagnolo; dall'altra parte l'occasione sarà perfetta per l’acquisto delle migliori opere prime e seconde spagnole da declinare poi sul nostro mercato. Fiesta si inserisce dunque nell’ampia politica di internazionalizzazione che il nostro Paese ha intrapreso negli ultimi anni. 

L'appuntamento, che nasce dalla collaborazione tra il Ministero dei Beni Culturali, Direzione Cinema, l’Ambasciata di Spagna in Italia e l’associazione culturale italiana Abilis, si propone di realizzare, nella splendida cornice di  Palma de Mallorca, una rassegna dedicata al cinema italiano. Il festival è sostenuto dalla Direzione Generale Cinema del MiBAC, in collaborazione con la Roma Lazio Film Commission, dal Centro Sperimentale di Cinematografia, dalla scuola di Cinema di Palma de Mallorca, CEF. Si avvale di Sonia Giacometti come financial manager e conta tra i partners principali di questa edizione anche la compagnia area spagnola Vueling Italia. 

Alla conferenza di presentazione, tenutasi la scorsa settimana presso Casa del Cinema di Roma, sono intervenuti Mariella Troccoli, Direzione Generale Cinema Ministero Beni Culturali; Ion De La Riva, Consigliere Culturale Ambasciata di Spagna in Italia; Marcello Foti, Amministratore delegato Centro Sperimentale di Cinematografia; Fulvio Firrito, Rai Cinema, Produzione Cinematografica e Documentaristica; Enrico Bufalini, Direttore Archivio Istituto Luce Cinecittà; Luciano Sovena, Presidente Film Commission Roma/ Lazio; Nicola Timpone, Direttore Lucana Film Commission; Ugo Ditullio, docente UniPisa Organizzazione e legislazione dello spettacolo teatrale e cinematografico; Caterina Cittadino, Direttore Generale Dipartimento Turismo, MIPAAFT Susanna Sciacovelli, Direttore Generale Vueling Italia; Paola Ghedini CEO di eurospace contract UK e CdA Fondazione  Zorzi; Maurizio Ninfa di Vertical Movies Contest; Marina Benvenuti, Presidente associazione Abilis; Gabriella Carlucci, Responsabile organizzazione e Direzione artistica del Fiesta. 

Presenti anche i due giovani vincitori del bando 2018 Noi Siamo il futuro, we are the future, somos el futuro, che ha l’obiettivo di valorizzare i giovani talenti del cinema e dell’audiovisivo europeo, premiando un cortometraggio realizzata da uno sceneggiatore e un regista di età compresa fra i 18 e i 25 anni, nati in uno dei 28 paesi dell’Unione Europea. Il premio consisterà nell’opportunità di realizzare il cortometraggio, grazie a un contributo per produzione e postproduzione. Durante la conferenza è stato presentato anche Erasmovies, l'Erasmus del cinema: un network dalle grandi potenzialità per il settore dell'audiovisivo mai realizzato fino ad ora, che mette in rete 15 Università europee. Svelata anche la novità dell'edizione 2019, ovvero il bando “Vertical short movies contest” dedicato alla realizzazione di un cortometraggio con lo smartphone. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma