A 95 anni muore in California l'attrice Lydia Marie Clarke, vedova di Charlton Heston

Venerdì 7 Settembre 2018
L'attrice americana Lydia Marie Clarke, interprete di film degli anni '50 e vedova dell'attore Charlton Heston (1923-2008), è morta a Santa Monica, in California. Aveva 95 anni. Nata nel 1923 a Two Rivers nel Wisconsin, nel 1944 sposò Heston, suo compagno di studi alla Northwestern University di Chicago, e con lui cominciò a lavorare in teatro. Dopo l'affermazione di Heston a Broadway e il suo debutto a Hollywood, l'attrice fece una breve apparizione nel film «Il più grande spettacolo del mondo», interpretato nel 1952 dal marito, e fu protagonista nello stesso anno del film drammatico «La città atomica», accanto a Gene Barry. L'anno successivo partecipò ad alcune serie televisive ed ebbe un ruolo secondario in un altro film interpretato da Heston, il dramma «Lontano dalle stelle» (1953). Clarke si ritirò dalle scene per dedicarsi alla famiglia: dal matrimonio con Heston ebbe due figli, Fraser (futuro regista), nato nel 1955, e Holly, nata nel 1961. In seguito l'attrice rientrò nel mondo del cinema partecipando occasionalmente a film interpretati dal marito, come il western «Costretto ad uccidere» (1967), e lavorando alla fotografia in «1975: Occhi bianchi sul pianeta Terra» (1971) e «I predatori della vena d'oro» (1982). © RIPRODUZIONE RISERVATA