Covid Italia, bollettino oggi 2 settembre: 6.761 nuovi casi e 62 morti. Tasso di positività sale al 2,3%

Covid Italia, bollettino oggi 2 settembre
9 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Settembre 2021, 17:06 - Ultimo aggiornamento: 18:20

Covid Italia, il bollettino di oggi mercoledì 2 settembre 2021. Sono 6.761 i nuovi casi di Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore in Italia, in aumento rispetto ai 6.503 di ieri, per un totale di 4.553.241 dall'inizio della pandemia. I morti sono 62 contro i 69 di ieri. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute sulla diffusione del coronavirus in Italia. Quanto ai tamponi effettuati, oggi sono 293.067 contro i 303.717 di ieri, con un rapporto tamponi-positivi al 2,3 per cento.

Gli attualmente positivi sono 136.898 (320 in più di ieri), mentre i dimessi-guariti registrano un incremento di 6.372 unità. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 555, 15 in più rispetto a ieri. Sono, poi, 4.205 i pazienti ricoverati con sintomi, 26 in meno sempre rispetto a ieri. Le Regioni con il maggior numero di nuovi casi sono la Sicilia (1.182), il Veneto (844), la Lombardia (656) e la Toscana (615). (Rin)

No Vax, Mario Draghi: «Solidarietà a chi ha subito violenza e offese»

 

Covid Italia, i dati di oggi

Lazio

Oggi su 7.989 tamponi nel Lazio e 11.167 antigenici per un totale di 19.156 test, si registrano 404 nuovi positivi (+54), sono 178 i casi in meno rispetto a giovedì 26 agosto, 4 i decessi (+1), 450 i ricoverati (+2), 66 le terapie intensive (-5) e 373 i guariti, fa sapere l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. Il rapporto tra positivi e tamponi è all'2,1%. I casi a Roma città sono a quota 174. I dati del monitoraggio settimanale confermano calo di RT a 0,83 e incidenza a 58 casi ogni 100mila abitanti.

Abruzzo

In Abruzzo sono 152 (di età compresa tra 1 e 104 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi , che portano il totale dall'inizio dell'emergenza a 79.317. Il bilancio dei pazienti deceduti registra 1 nuovo caso e sale a 2531 (si tratta di una 46enne della provincia di Pescara, il cui decesso è avvenuto nei giorni scorsi, ma è stato comunicato solo oggi dalla Asl).Lo comunica l'Assessorato regionale alla Sanità Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 74522 dimessi/guariti (+118 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 2264* (+33 rispetto a ieri). (nel totale sono ricompresi anche 401 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall'inizio dell'emergenza, sui quali sono in corso verifiche). 86 pazienti (-1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 5 (-1 rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 2173 (+35 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 7067 tamponi molecolari (1337810 in totale dall'inizio dell'emergenza) e 3932 test antigenici (708813). Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 1.38 per cento. Del totale dei casi positivi, 20030 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+30 rispetto a ieri), 20323 in provincia di Chieti (+34), 19319 in provincia di Pescara (+50), 18872 in provincia di Teramo (+35), 653 fuori regione (+2) e 120 (+1) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Zona gialla, Sardegna e Calabria verso il cambio di colore. La Sicilia evita l'arancione

Campania

Resta sostanzialmente stabile il tasso di positività in Campania (461 nuovi casi su 18.883 tamponi per un tasso del 2,44 contro il 2,52 di ieri). Calano i ricoveri ordinari, da 373 a 363 mentre si registra un incremento delle persone in terapia intensiva, passate dalle 22 di ieri alle 26 di oggi. Altri 9 i morti: 4 nelle ultime 48 ore e 5 nei giorni precedenti ma registrati ieri.

Toscana 

In Toscana sono 272.418 i casi di positività al Coronavirus, 615 in più rispetto a ieri (593 confermati con tampone molecolare e 22 da test rapido antigenico). L'età media nuovi casi è di 37 anni circa: il 24% ha meno di 20 anni, il 33% tra 20 e 39 anni, il 29% tra 40 e 59 anni, il 10% tra 60 e 79 anni, il 4% ha 80 anni o più. Si registrano purtroppo cinque nuovi decessi: due uomini e tre donne, età media di 78,6 anni, le cui province di residenza sono Firenze, Pistoia, Arezzo e, per due delle vittime, Pisa e che portano il totale a 7.025. I ricoverati sono 461 (5 in meno rispetto a ieri), di cui 56 in terapia intensiva (5 in più). Questi i dati diffusi dalla Regione Toscana. I guariti crescono dello 0,3% e raggiungono quota 254.472 (93,4% dei casi totali). Gli attualmente positivi sono oggi 10.921, -0,5% rispetto a ieri. Complessivamente, 10.460 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi (55 in meno rispetto a ieri, meno 0,5%). Sono 12.054 (159 in più rispetto a ieri, più 1,3%) le persone, anch'esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate. Rispetto alle singole province Firenze registra 202 casi in più rispetto a ieri, Prato 90, Pistoia 93, Massa Carrara 12, Lucca 40, Pisa 54, Livorno 24, Arezzo 45, Siena 25, 10.56 e Grosseto 30.

 

Veneto

In Veneto continua a crescere di giorno in giorno il numero di nuovi contagi da Covid. Nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 844 (+153 da ieri) nuovi casi e due decessi. Lo rileva il bollettino della Regione Veneto aggiornato alle 8 di stamane. Il totale dei contagiati è ora 456.338, quello delle vittime 11.691. Sul fronte ospedaliero stabili i ricoveri, con 231 (-1) nei reparti ordinari e 55 (+1) in terapia intensiva. Le persone attualmente positive e in isolamento in regione sono 13.056 (+261). 

Sardegna

In Sardegna sono 3.202 le persone testate; processati in totale, fra molecolari e antigenici, 8.359 test per un tasso di positività del 3,2%. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 23 (-1), mentre quelli ricoverati in area medica sono 228 (-2). Le persone in isolamento domiciliare sono 7.036 (-245 rispetto a ieri). Le quattro vittime sono un uomo di 37 anni, residente nella Provincia di Sassari, una donna di 64 anni della Città Metropolitana di Cagliari, un uomo di 71 anni residente nella Provincia di Oristano e una donna di 89 anni residente nella Provincia del Sud Sardegna. 

Umbria

Scendono da sei a cinque i pazienti Covid nelle terapie intensive dell'Umbria dove rimangono stabili a 51 i ricoverati complessivi negli ospedali. Lo riporta il sito della Regione. Nell'ultimo giorno sono stati accertati 131 nuovi positivi e 74 guariti, con nessuna nuova vittima. Tornano quindi a salire gli attualmente positivi, ora 1.692, 57 in più. Analizzati 1.990 tamponi e 4.055 test antigenici, con un tasso di positività sul totale del 2,16 per cento (1,98 mercoledì era 3,2 lo stesso giorno della scorsa settimana). 

Green pass, sarà valido 12 mesi: ok della Commissione della Camera

Puglia

Oggi 2 settembre in Puglia sono stati registrati 209 casi su 15.655 test per l'infezione da Covid-19, con una incidenza dell'1,3%, È stato registrato un decesso. I nuovi positivi sono 63 nel Leccese, 56 in provincia di Bari, 37 nel Foggiano, 28 nel Brindisino, 26 nella provincia Bat, 14 nel Tarantino; 15 casi di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 3.312.305 test e sono 4.419 i casi attualmente positivi. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 264.061 e sono 252.928 i pazienti guariti.

Mario Draghi: «Attacchi No vax odiosi, solidarietà alle vittime. Entro fine settembre 80% di vaccinati»

Emilia Romagna

Altri 529 casi di Coronavirus in Emilia-Romagna e un morto, un 74enne nel Ferrarese, nelle ultime 24 ore. I nuovi positivi, 210 asintomatici sono stati rilevati con 28.109 tamponi e tra le province al primo posto c'è Modena con 116 nuovi casi, seguita da Reggio Emilia (79) e Rimini (70). I guariti sono 297 in più rispetto a ieri, i contagi attivi sono 15.957 (+231), il 97,3% in isolamento a casa. I pazienti ricoverati in terapia intensiva sono 48 (-3 rispetto a ieri), 388 quelli negli altri reparti Covid (+1). Alle 14 sono state somministrate complessivamente 5.903.432 dosi di vaccino; 2.741.559 sono le persone che hanno completato il ciclo. 

 

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su un totale di 7.620 test e tamponi sono state riscontrate 186 positività al Covid 19, pari al 2,44%. Nel dettaglio, su 4.019 tamponi molecolari sono stati rilevati 163 nuovi contagi con una percentuale di positività del 4,06%. Sono inoltre 3.601 i test rapidi antigenici eseguiti dai quali sono stati rilevati 23 casi (0,64%). Oggi si registra un decesso: un uomo di 84 anni di Fiume Veneto morto all'ospedale di Pordenone. Le persone ricoverate in terapia intensiva restano 12, così come rimangono 53 gli ospedalizzati in altri reparti. Lo comunica in una nota il vicegovernatore del Fvg con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.804: 815 a Trieste, 2.018 a Udine, 677 a Pordenone e 294 a Gorizia. I totalmente guariti sono 105.956, i clinicamente guariti 88 mentre le persone in isolamento sono 1.217. Dall'inizio della pandemia in Fvg sono stati registrati complessivamente 111.130 contagi: 22.168 a Trieste, 51.681 a Udine, 22.331 a Pordenone, 13.413 a Gorizia e 1.537 da fuori regione. Tra i casi di oggi sono state rilevate le positività di un infermiere dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli Centrale e di un medico dell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina. Si registrano inoltre tre contagi tra gli operatori delle strutture residenziali per anziani (due a Trieste e uno a Pordenone). Infine, è stato rilevato un caso positivo tra le persone rientrate dall'estero (Marocco).

Valle d'Aosta

Nessun decesso e tre nuovi contagi da Covid 19 in Valle D'Aosta che portano il totale dei contagiati da iniziò epidemia a 12.025. I casi positivi attuali sono 106, tutti in isolamento domiciliare. I casi testati complessivamente sono 80.786, i totale dei tamponi effettuati è 168.317. Da inizio epidemia i decessi di persone risultate positive al Covid sono 473.

Lombardia

Con 47.930 tamponi effettuati, sono 656 i nuovi positivi in Lombardia con il tasso di positività stabile per il terzo giorno consecutivo all'1,3%. Sono in aumento i ricoverati in terapia intensiva (+4, 50) mentre diminuiscono negli altri reparti (-11, 348). I decessi sono 4 per un totale complessivo di 33.927 morti in regione dall'inizio della pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 144 i casi nella città metropolitana di Milano, di cui 52 a Milano città, 107 a Varese, 78 a Brescia, 53 a Bergamo, 48 a Pavia, 42 a Mantova, 38 a Como, 32 a Monza e Brianza, 27 a Lodi, 18 a Lecco, 13 a Cremona e 11 a Sondrio.

Sicilia

Sono complessivamente 1.182, su 22.696 tamponi processati, i nuovi casi di Covid-19 registrati in Sicilia, dove gli attuali positivi sono 28.125. L'isola resta al primo posto in Italia per contagi giornalieri. Il dato è contenuto nel bollettino quotidiano del ministero della Salute, da cui emerge che in un solo giorno i guariti sono stati 1.334, mentre le 23 vittime riportate oggi riguardano decessi registrati nei giorni precedenti (8 ieri, 12 il 31 agosto e 3 il 29 agosto).  Degli attuali positivi i ricoverati con sintomi sono 849, mentre si trovano in terapia intensiva 118 pazienti. Questa la ripartizione su base provinciale dei nuovi casi: 247 a Palermo, 221 a Catania, 25 a Messina, 190 a Ragusa, 106 a Trapani, 152 a Siracusa, 91 a Caltanissetta, 104 ad Agrigento e 46 a Enna.

La campagna vaccinale

Sono 78.163.954 i vaccini anti-Covid somministrati nel nostro Paese, il 90,3 per cento delle dosi finora consegnate, pari a 86.583.259 (61.107.051 di Pfizer/BioNTech, 12.033.640 di Vaxzevria di AstraZeneca, 11.483.826 di Moderna e 1.958.742 di Johnson & Johnson), mentre ammonta a 38.077.685 (il 70,50 per cento della popolazione over 12) il totale delle persone vaccinate cui sono state somministrate la prima e la seconda dose di vaccino. Lo riporta il bollettino elaborato da presidenza del Consiglio dei ministri, ministero della Salute e struttura del commissario straordinario al Covid-19, aggiornato alle 06:10 di oggi. Per quanto riguarda la suddivisione territoriale, in testa in termini di dosi somministrate c'è la Lombardia con 13.808.449 (93,4 per cento delle dosi ricevute), seguita da Lazio con 7.843.060 (88,5 per cento) e Campania con 7.278.788 (86,7 per cento).

© RIPRODUZIONE RISERVATA