Covid Roma, la mappa dei contagi: boom di positivi tra Appio e Torre Angela. Morti oltre quota mille

Covid Roma, la mappa dei contagi: boom di positivi tra Appio e Torre Angela. Morti oltre quota mille
di Fabio Rossi
3 Minuti di Lettura
Venerdì 16 Ottobre 2020, 00:37

Adesso la situazione di Roma preoccupa davvero, con particolare attenzione per i tanti focolai domestici che si stanno accendendo nel quadrante sud-est della Capitale. Il bollettino regionale di ieri parla di un nuovo record giornaliero di infezioni (ma anche e di tamponi) per il Lazio: 594 i nuovi positivi (su quasi 16 mila esami eseguiti). Altre sette vittime del Covid-19, che portano oltre quota mille il numero di persone decedute in questa regione dall’inizio dell’epidemia. E mai come stavolta a trainare la crescita delle infezioni è la Città eterna, dove ieri il numero dei casi giornalieri è salito a quota 307. Se non si piega la curva» dei contagi «nei prossimi giorni saranno inevitabili ulteriori misure», sottolinea l’assessore regionale alla sanità, Alessio D’Amato.

Covid Lazio, la Regione: «Se curva non scende nuove misure inevitabili»

Anche perché, spiega, «nella valutazione settimanale il valore Rt è a 1.14». E scoppia un focolaio in una Rsa nella zona di Grottarossa, dove più di un terzo dei pazienti è positivo al coronavirus, assieme a quattro dipendenti della struttura. Il contagio è partito 15 giorni fa, da un operatore che aveva avuto un contatto stretto con una persona positiva al Covid. Attualmente sono 39 i pazienti contagiati, su oltre un centinaio. Di questi, sei sono ricoverati in ospedale.

LA MAPPA

Nella Capitale il numero più alto di tamponi positivi, ieri, è stato registrato sul territorio della Asl Roma 2 - che comprende i municipi dal IV (Tiburtino) al IX (Eur) - con 164 nuovi casi registrati. Qui i focolai più diffusi si registrano al municipio VII, tra San Giovanni, Appio e Tuscolano. Ma anche nel V - in particolare nel quartiere di Tor Pignattara, ma anche al Prenestino e a Centocelle - e al VI, dove la concentrazione maggiore di contagi si registra a Torre Angela, che resta in assoluto la zona più colpita della città. In quest’area, in particolare, si contano 28 casi con link familiare e diciotto individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Ma è alto anche il dato della Asl Roma 1 - che comprende i municipi I, II, III, XIII, XIV e XV - con 110 nuove infezioni in 24 ore. Qui la maggior parte di casi continua a essere registrata nel quartiere Trieste, seguito a ruota da Esquilino, Nomentano e centro storico. Meno colpita, ieri, la Asl Roma 3 - municipi X, XI e XII più il comune di Fiumicino - con 33 tamponi positivi e il Gianicolense in testa ai quartieri con maggiore diffusione del coronavirus.

 

IL MONITORAGGIO

Ieri, rispetto al giorno precedente, nel Lazio sono aumentati di cinque unità i malati in terapia intensiva (da 85 a 90) e di 32 i pazienti ricoverati negli altri reparti (da 937 a 969). Si tratta di numeri ancora lontani dai picchi di inizio primavera - il 5 aprile c’erano 197 persone in terapia intensiva e 1.235 negli altri reparti - ma la tendenza alla crescita della curva del contagio è ormai evidente. Nuovo record di persone attualmente positive, passate da 11.063 a 11.605. Quarantacinque i guariti registrati nell’ultimo bollettino.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA