Rieti, in ricordo del grande musicista
Giuseppe Ottavio Pitoni concessa
la cittadinanza onoraria al musicologo
tedesco Siegfried Gmeinwieser

Mercoledì 9 Maggio 2018 di Luigi Ricci
RIETI - Questa mattina nella sala consiliare del Comune di Rieti si è svolta la cerimonia di conferimento della cittadinanza onoraria al professor Siegfried Gmeinwieser, illustre musicologo tedesco che ha compiuto studi su temi della musica sacra in Italia individuando nel musicista reatino Giuseppe Ottavio Pitoni la “massima espressione del barocco polifonico romano”.

Gmeinwieser, proprio grazie a una tesi sul musicista reatino intitolata “Giuseppe Ottavio Pitoni, Leben und Werk” – Ratisbona, 1981", ha ottenuto l’accesso all’abilitazione di libera docenza pesso l’università di Ratisbona. La motivazione, riportata nella delibera del consiglio comunale del settembre 2016, che stabilì di conferire la cittadinanza onoraria spiega che “La presenza del maestro reatino nella storia della musica è rappresentata da più di tremila composizioni e opere teoretiche che si trovano come manoscritti in moltissime biblioteche del mondo. Decisamente gli studi e le successive pubblicazioni del professor Siegfried Gmeinwieser hanno contribuito a far conoscere Pitoni nel mondo internazionale della cultura musicale, apportando un indubbio notevole prestigio alla nostra città”.

A officiare la cerimonia il sindaco Antonio Cicchetti, l’ex sindaco Simone Petrangeli, al quale a suo tempo il giornalista Tito Cheli, decano dei giornalisti reatini, che ha aperto la cerimonia, caldeggiò il conferimento della cittadinanza onoraria al professor Gmeinwieser, e l’assessore alla cultura Gianfranco Formichetti, il quale ha colto l’occasione per ricordare il Alessandro Nisio, improvvisamente scomparso pochi giorni fa, “che sicuramente sarebbe stato presente oggi a illustrare l’importanza e la qualità del lavoro svolto dal prof. Gmeinwieser nel valorizzare l’opera del maestro Pitoni”, come ha spiegato l’assessore a cui Gmeinwieser ha donato una copia della propria tesi da inserire nella Biblioteca Paroniana. Ha brevemente preso la parola anche Monsignor Lorenzo Chiarinelli, vescovo emerito di Viterbo nonché cittadino benemerito di Rieti, come ha tenuto a ricordare Cicchetti, il quale ha personalmente ringraziato il professorGmeinwieser.
 
Presenti anche il presidente della Camera di commercio Vincenzo Regnini e Gianni Antonini, ex presidente della Provincia che a suo tempo organizzò un convegno sul maestro Pitoni. Non a caso, infatti, proprio grazie anche al costante interessamento degli enti locali è stato possibile far inserire nella prestigiosa enciclopedia Treccani una nota biografica riguardante Giuseppe Ottavio Pitoni redatta dal musicologo Siegfried Gmeinwieser. Ultimo aggiornamento: 15:55 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Il marito della sindaca e la tv: «L’unico Matteo è nostro figlio»

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma