Giulia Grillo: aspetto un bimbo e lo farò vaccinare. Ma l'obbligo cambierà

Giulia Grillo: aspetto un bimbo e lo farò vaccinare
Nello stesso giorno in cui la stampa inglese attacca M5S e Lega per le loro posizioni sui vaccini, il ministro pentastellato della Salute Giulia Grillo annuncia di essere in attesa di un figlio e che lo farà vaccinare. Grillo lo ha rivelato rispondendo a una domanda in occasione di una conferenza stampa al dicastero sul tema delle vaccinazioni obbligatorie in vista dell'apertura dell'anno scolastico 2018-2019. «A breve ci sarà una proposta di legge parlamentare, alla quale la maggioranza sta lavorando, per modificare l'obbligatorietà dei vaccini come prevista dal decreto Lorenzin», ha aggiunto.

LEGGI ANCHE Vaccini, basterà l'autocertificazione per l'iscrizione

Grillo ha anche spiegato che l'atto sarà fatto «in un tempo che consenta il dibatto parlamentare, ma celere per risolvere la questione» e ha ribadito che la proposta di legge verrà «in pochissimi giorni presentata dal Parlamento». Ovviamente, ha detto, «non manterremo l'obbligo come è oggi: vogliamo una obbligatorietà flessibile che consideri le diverse situazioni». Il ministro ha quindi affermato che «solo facendo una proposta di legge parlamentare possiamo fare un testo serio». Infatti, ha concluso, la questione «non si deve trasformare in una lotta tra tifoserie e il dibattito è importante».

 

«La gran parte dei cittadini ha dubbi legittimi che non sono stati sciolti dalle istituzioni sui tempi di somministrazione dei vaccini, sul loro numero. Sono dubbi di chi si preoccupa del proprio bambino. Queste situazioni si risolvono solo con informazioni e con servizi vaccinali non ridotti allo stremo», ha evidenziato il ministro. «Purtroppo nella sanità si è investito sempre meno e questa situazione si risolverà facilmente cambiando rotta. Le posizioni più estreme riguardano una piccolissima fetta di popolazione e lo dimostra il tasso di adesione alle vaccinazioni».
Giovedì 5 Luglio 2018 - Ultimo aggiornamento: 18:03

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
3 di 3 commenti presenti
2018-07-05 17:46:55
Ma ci rendiamo conto di cosa dobbiamo parlare??? Quello che fino a qualche anno fa era una cosa talmente scontata oggi va "dichiarata". A chi dare il merito di aver fatto emergere rigurgiti di ignoranza, sopita dall'assenza dei social network? A me viene in mente un certo signore, un ex comico che ha cominciato a mandare affan... tutti coloro che non la pensavano come lui, definendosi ONESTO! Grazie a lui, anche per avere fatto emergere il razzismo che alberga in tantissimi italiani che non avevano ancora fatto "outing".
2018-07-05 16:22:43
Brava e auguri. Far vaccinare il figlio è il miglior spot a favore dei vaccini, più di qualunque legge, vale l'esempio e bisogna spiegare ai genitori i benefici dei vaccini, anzichè imporre senza dare spiegazione, con il rischio che i dubbi rimangono e i genitori, nonostante la legge, continuano a non vaccinare i figli.
2018-07-05 13:53:19
su questo aimè hanno ragione ....
QUICKMAP