Mistero negli Usa: boom di suicidi in tutti gli Stati tranne uno, e non si sa perché

Mistero negli Usa: boom di suicidi in tutti gli Stati tranne uno, e non si sa perché
2 Minuti di Lettura

Difficile capire quale sia la causa, ma il fenomeno è innegabile e impressionante: in America si suicidano più persone. Tra il 1999 e il 2016 il numero di persone che si sono tolte la vita è aumentato in 49 dei 50 stati Usa. Lo afferma un rapporto dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc). Gli aumenti sono stati registrati per sesso, età, razza ed etnia, e nella metà di tutti gli stati americani è stato registrato almeno un +30%. Nel 2016 quasi 45 mila persone si sono tolte la vita negli Usa, più del doppio del numero di omicidi. E il suicidio è ora la decima causa di morte negli Usa e la seconda per la fascia d'età tra i 10 e i 34 anni.

C'è però una sola, ancora più inspiegabile eccezione, un unico Stato su 50 dove il tasso di suicidi non è aumentato: il Nevada. Nello Stato delle montagne rocciose c'è stato al contrario un calo dell'1%, ma va detto che si tratta di una delle regione statunitensi in cui da sempre il numero di persone che si uccidono è più alto, e questo modesto calo non basta certo a cambiare la situazione.

Anne Schuchat, vice direttrice del Cdc, ha definito i dati nazionali «inquietanti», sottolineando che «la natura diffusa dell'aumento, in tutti gli stati Usa tranne uno, suggerisce che si tratta di un problema nazionale che colpisce la maggior parte delle comunità».

Venerdì 8 Giugno 2018, 00:45 - Ultimo aggiornamento: 9 Giugno, 10:48
© RIPRODUZIONE RISERVATA