Quando l'Italia prende l'Irlanda “per la gola”: il successo di Flavour of Italy

Quando l'Italia prende l'Irlanda “per la gola”: il successo di Flavour of Italy
2 Minuti di Lettura
Giovedì 28 Agosto 2014, 17:32 - Ultimo aggiornamento: 31 Agosto, 21:20

I sapori d’Italia conquistano l’Irlanda: The Irish Times, prestigioso quotidiano del paese d’Oltremanica, racconta la storia di Flavour of Italy Group.

Una realtà imprenditoriale che in dieci anni, con una scuola di cucina che organizza corsi di pasta fresca, pizza e specialità regionali, un ristorante, un’agenzia di viaggio specializzata in gourmet tour e un punto vendita di prodotti tipici, ha esportato a Dublino e in Irlanda il meglio della cultura enogastronomica italiana.

Flavour of Italy Group è nato quasi dieci anni fa a Dublino, dall’intuizione di due giovani molisani, Maurizio Mastrangelo e Marco Giannantonio, entrambi originari della provincia di Campobasso, con l’obiettivo di promuovere l’enogastronomia italiana in Irlanda. Una piccola holding del food made in Italy, installata nel paese che attualmente registra la più alta crescita economica in Europa e che secondo un recente studio, il “Good Country Index”, è ai primi posti nel mondo per quanto riguarda prosperità e uguaglianza.

La molla iniziale è stata la convinzione che l’Irlanda rappresentasse un paese ideale per il settore agro-industriale italiano. Poi gli esordi da semplici importatori e distributori di prodotti tipici fino alla scelta strategica di aprire a Dublino, nel 2006, l’Italian School of Cooking, il cui successo spianerà la strada alla nascita della società di catering, all’agenzia di viaggio “Flavour of Italy Travel” e al ristorante Pinocchio nell’esclusivo quartiere di Ranelagh.

Oggi, grazie all’esperienza maturata in questi anni, Flavour of Italy Group è in grado di offrire servizi e consulenza per l’internazionalizzazione delle imprese agro-alimentari italiane che intendono approcciare il mercato irlandese.

Presso le sue sedi di Dublino si organizzano eventi e fiere promozionali in collaborazione con le Camere di Commercio italiane. «Il rapporto di amicizia genuino che c’è tra me e Maurizio è il fattore chiave del nostro modo di fare business – sottolinea nell’intervista a The Irish Time, Marco Giannantonio - Quando vivi all’estero senti il bisogno di crearti una seconda famiglia. Se sei da solo non puoi andare lontano, se invece hai fiducia nelle persone con cui lavori e condividi con loro ambizioni e sentimenti, i sogni possono diventare realtà».

© RIPRODUZIONE RISERVATA