Gela, strage di famiglia, strangola la madre poi tenta di uccidere il padre: l'uomo si salva fuggendo in strada

Gela, strage di famiglia, strangola la madre poi tenta di uccidere il padre: l'uomo si salva fuggendo in strada
1 Minuto di Lettura
Martedì 10 Ottobre 2017, 10:17 - Ultimo aggiornamento: 11 Ottobre, 14:21

Dramma della follia, stamani, alle 7,30, in un'abitazione di via Livorno, a Gela. Un uomo di 54 anni, Giuseppe Di Dio, da tempo sofferente di disturbi mentali, ha ucciso (forse con un bastone) la madre, Nunzia Minardi, 75 anni, e ha tentato di ammazzare il padre, Emanuele Di Dio. Sul posto sono intervenuti gli agenti del commissariato di polizia, agli ordini del dirigente Francesco Marino, il pm Andrea Sodani e il medico legale che sta eseguendo l'ispezione cadaverica

I vicini che hanno sentito le grida degli anziani e poi dato l'allarme, raccontano che il figlio ha aggredito la madre in cucina, forse con un bastone. Tracce di sangue sono state trovate a terra e su un ventilatore. Poi l'avrebbe strangolata con le mani, prima di avventarsi contro il padre, che è fuggito in strada, mettendosi in salvo grazie anche al sopraggiungere della polizia. Giuseppe Di Dio è stato arrestato e trasferito in ospedale, sotto scorta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA