MATTEO SALVINI

Centrodestra, Salvini frena sulle candidature in Calabria e Campania: ne discuterò con Berlusconi

Martedì 26 Novembre 2019
ROMA Partita ancora tutta aperta all'interno del centrodestra sulla scelta dei candidati alla presidenza di Calabria e Campania alle prossime regionali che spetteranno a Forza Italia. È Matteo Salvini a tenere ancora una volta sulle spine gli alleati Silvio Berlusconi e Giorgia Meloni.«Occhiuto? Appena Berlusconi sta meglio, troveremo l'accordo sulla Calabria e le altre regioni che vanno al voto...», taglia corto Salvini oggi alla Camera per partecipare a un convegno contro la droga. Il leader della Lega è evasivo pure sul nome indicato dal Cav come l'anti-De Luca, ovvero l'ex governatore Stefano Caldoro e rinvia tutto a un vertice dei leader entro la settimana per uscire dall'impasse attuale. Pure il numero due di via Bellerio, Giancarlo Giorgetti, vede una matassa piuttosto ingarbugliata e  confida: «Siamo ancora in alto mare...». Ogni giorno è utile per chiudere, Lega Fi e Fdi potrebbero vedersi a Milano appena le reciproche agende lo consentano. «Basta trovare l'incastro giusto», dice un big azzurro che pronostica un summit venerdì o sabato. Oggi Salvini sembra frenare su Occhiuto e Caldoro e i vertici azzurri tornano a fibrillare, preoccupati dal continuo stop and go. Le trattative continuano. Per ora, chi diceva che già ci fosse un accordo di massima tra Berlusconi e Salvini, dovrà ricredersi. Le diplomazie sono al lavoro. Soprattutto per trovare una soluzione rapida in Calabria, visto che i tempi stringono e c'è necessità di partire subito per la campagna elettorale. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma