Barriera di alghe putrefatte: deserta la spiaggia del Castello di Santa Severa

Venerdì 7 Agosto 2020 di monica martini
spiaggia deserta castello s severa
Turisti in fuga dalla famosa spiaggia libera dominata  dal Castello di Santa Severa. La violenta mareggiata dei giorni scorsi ha infatti trascinato a riva tonnellate di alghe, che dopo essere  rimaste per quasi tre giorni sotto un sole rovente,  si sono putrefatte, emanando un olezzo insopportabile.
 A causa anche della presenza  di altri rifiuti rimasti sulla sabbia e di numerosi detriti depositati dai marosi, lo specchio acqueo è divenuto inaccessibile e, di fatto, la barriera di alghe rende  impossibile la balneazione.
Questa mattina l’arenile, uno dei più frequentati del litorale, anche perché è uno dei pochi tratti di costa non in concessione gestito direttamente dal Comune di Santa Marinella , si presentava pressoché deserto.
“Impossibile - si lamentano alcuni villeggianti - resistere al cattivo odore e alla presenza d’insetti”. Non sono mancate le proteste per la mancata pulizia di una delle più belle spiagge libere di Santa Severa. © RIPRODUZIONE RISERVATA