Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Stroncato da un malore nel campo da calcio: il custode si accascia e muore davanti agli atleti

Follina, il campo da calcio dove è morto di infarto il custode Giancarlo Lovisotto
1 Minuto di Lettura
Venerdì 8 Aprile 2022, 18:43 - Ultimo aggiornamento: 9 Aprile, 08:16

FOLLINA - Arresto cardiaco nel campo da calcio: Giancarlo Lovisotto, 63 anni, storico collaboratore dell'Asd Follinese, si accascia e muore sotto gli occhi degli atleti. A nulla sono servite le manovre di rianimazione: il malore gli è stato fatale. Il dramma si è consumato oggi pomeriggio, 8 aprile, verso le 16.40 a Follina, nell'impianto sportivo di via Paoletti. Proprio mentre Lovisotto,pensionato dopo una vita da operaio in una fabbrica di verniciature, stava accogliendo in campo gli atleti Juniores. All'improvviso è stramazzato a terra. Stava parlando con un dirigente della società quando il suo cuore ha smesso di battere. La chiamata ai soccorsi è stata immediata: l'ambulanza del Suem 118 è arrivata in pochi minuti e sul posto è atterrato anche l'elisoccorso. I sanitari lo hanno rianimato a lungo. Invano. Sul posto si sono precipitati il sindaco Mario Collet e il presidente della società di calcio Mimmo D'Agostino. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA