Trump salva due tacchini e scherza sull'impeachment

Trump salva due tacchini e scherza sull'impeachment
2 Minuti di Lettura

Come fatto tutti gli anni tutti i presidenti americani  Donald Trump ha graziato un tacchino prima del Thanksgiving, il giorno del ringraziamento, anzi due. Ma approfittando della tradizionale e scherzosa cerimonia il capo della Casa Bianca ha lanciato qualche battuta delle sue a proposito dell'impeachment e degli attacchi che gli rivolgono i democratici. L'uomo più potente del mondo si è rivolto direttamente a Butler, uno dei due fortunati pennuti, quello che è stato scelto per la grazia al termine di una votazione popolare: «Butler lascia che ti parli. Ti auguro tanta fortuna e ti concedo un pieno e completo perdono». Poi ha salvato anche l'altro tacchino, Bread, quello che dal voto era uscito sconfitto: i due volatili potranno ora invecchiare in una università della Virginia a differenza dei tanti altri che finiranno sulle tavole americane per la festa di giovedì.

Quindi Trump è passato al sarcasmo nei confronti dei suoi oppositori politici: per fortuna - ha detto - Bread e Butter sono stati addestrati a «mantenere la calma in ogni situazione, il che è molto importante perchè hanno già ricevuto la citazione a comparire giovedì nella cantina di Adam Schiff» (il riferimento è al capo della commissione intelligence che conduce l'inchiesta sull'impeachment). «Sembra che i democratici mi accusino di essere troppo morbido con la Turchia», ha aggiunto Trump, con un gioco di parole sulla parola “Turkey” che in inglese significa “Turchia” ma anche “tacchino”. 

Dopo la cerimonia Trump è partito per la Florida dove parteciperà ad un comizio e trascorrerà la festa di Thanksgiving con la famiglia nel suo resort di Mar-a-Lago.

Mercoledì 27 Novembre 2019, 00:30
© RIPRODUZIONE RISERVATA