CORONAVIRUS

Coronavirus, il viceministro Sileri a Non è l'Arena: «Ho avuto febbre alta, ho perso olfatto e sapore. Non è stata una semplice influenza»

Domenica 22 Marzo 2020 di Simone Pierini
Coronavirus, fermati alla stazione Centrale di Milano viaggiatori diretti al Sud fermati

«Non è stato grave come per chi è ricoverato o, peggio ancora, per chi è morto». Sono le prime parole dopo diversi giorni del viceministro della Salute Pierpaolo Sileri, risultato positivo al test sul coronavirus. Intervenuto da Massimo Giletti a Non è l'Arena ha raccontato la sua esperienza, i sintomi e i momenti più duri della malattia. 

«Non è stata una semplicissima influenza, ho perso olfatto e sapore - ha raccontato - Sono in attesa di fare i tamponi per certificare la guarigione, è andata bene così». I primi sintomi sono stati il «bruciore agli occhi e la perdita di sapore - ha proseguito - i giorni precedenti sono stato a Milano e ho compreso. Difficile capire però come mi sia contagiato».

Poi lo sviluppo della malattia. «È salita la febbre alta e ho fatto il tampone - ha detto - Il mio primo pensiero è stato per mia moglie e mio figlio e per i miei collaboratori. Ho avuto la febbre alta e dei momenti difficili, ma poi è andata meglio».

Ultimo aggiornamento: 22:58 © RIPRODUZIONE RISERVATA