«Ha abboccato»: quello che esce fuori dall'acqua è un mostro da un quintale

Lunedì 22 Luglio 2019
1
«Ha abboccato»: quello che esce fuori dall'acqua è un mostro da un quintale

Pesca al siluro, che passione! Giorni e notti passati in tenda, sulle rive dei fiumi, dormendo sulle brandine da campo e cucinando sui fornelli a gas. D'estate e d'inverno. La tecnica di cattura usata è principalmente rappresentata dalla classica canna da pesca. È uno sport in forte crescita e sono sempre di più gli appassionati che mirano alla cattura del nuovo mostro delle acque dolci, in grado di superare 2 metri e mezzo di lunghezza e 140 chilogrammi di peso.

Pesce siluro gigante pescato sul Po da due gemelli. Ecco le foto dal web

I pesci alieni arrivano al Bioparco di Roma, specie rare e pericolose
 

Il duro combattimento per catturarlo, infatti, rappresenta il lato più divertente della sua pesca. Uno dei fiumi dove la sua presenza è più massiccia è il tratto del Brenta-Cunetta, da Vigonovo, in provincia di Venezia, a Codevigo, in provincia di Padova. In tali acque Michele Trevisi (nella foto), residente a Tombelle di Vigonovo, ne ha recentemente catturato un grosso esemplare pesante circa un quintale. Per riuscire a portarlo a riva ha dovuto essere aiutato da un compagno di pescata. Il pesce è stato poi regalato ad alcuni amici che l'hanno cucinato e mangiato in compagnia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma