Covid, in Ciociaria crollano i contagi
L'assessore D'Amato: "E' l'effetto dei Vaccini"

Covid, in Ciociaria crollano i contagi L'assessore D'Amato: "E' l'effetto dei Vaccini"
di Vincenzo Caramadre
2 Minuti di Lettura
Martedì 21 Settembre 2021, 10:39

Effetto weekend: in Ciociaria crolla il numero dei contagi da Covid-19, ma non quello dei ricoveri. Ieri su 281 tamponi molecolari eseguiti domenica in tutta la provincia di Frosinone sono stati registrati sette nuovi casi, i negativizzati sono 26 e non ci sono stati decessi.

I sette nuovi positivi sono stati registrati tra Ceprano (due casi); Alatri (un caso), Ceccano (un caso), Frosinone (un caso), Sant’Andrea del Garigliano (un caso) e Veroli (un caso). Sul fronte dei ricoveri ieri, rispetto alla giornata di domenica, c’è l’incremento di un ricovero, si è passati da 12 di domenica e 13 di ieri.

Giovedì prossimo inizierà il monitoraggio con i tamponi vaccinali nelle scuole sentinella, ieri, invece, c’è stata una nuova ondata di somministrazione della dose aggiuntiva (la terza dose Pfizer o Moderna). La Ciociaria è tra le province laziali con il più alto numero di vaccinati. In totale sono state somministrate 469.858 dosi.

Questo il quadro per fasce d’età:  minori di 16 anni 5.008 dosi; 16-19 anni 13.572 dosi; 20-29 anni 32.058 dosi; 30-39 anni 41.290 dosi; 40-49 anni 69.615 dosi; 50-59 anni 81.570 dosi; 60-69 anni 83.957; 70-79 anni 80.317 dosi; 80-89 anni 50.317 dosi e ultranovantenni 11.895 dosi.

Nella regione Lazio su 5.732 tamponi molecolari e 7.165 tamponi antigenici per un totale di 12.897 tamponi, ieri sono stati registrati 243 nuovi positivi (34 in meno di domenica e 28 in meno rispetti a lunedì 13 settembre). I decessi sono stati 6, 442 i ricoverati, 56 le terapie intensive e 361 i guariti. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 1,8 percento. “Deciso calo dei casi positivi, mai così bassi dagli ultimi due mesi grazie all’effetto vaccini”, è stato il commento dell’assessore regionale alla Sanità Alessio D’Amato.

Per quel che concerne i numeri della campagna vaccinale sono state superate 8,1 milioni di somministrazioni complessive. L’86 percento degli adulti della regione ha completato l’iter della vaccinazione. “Il Lazio - ha aggiunto D’Amato - è tra le prime Regioni in Europa per la copertura vaccinale completa. Ancora un ultimo sforzo per arrivare alla copertura del 90 percento, da ieri è partita la somministrazioni anche nelle farmacie del vaccino Moderna”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA