Delitto e castigo secondo Peter Brook con “The Prisoner” al Vittoria

Peter Brook, maestro rivoluzionario del teatro, presenta The Prisoner. Un lavoro in cui affronta il tema della giustizia, della punizione e della redenzione, mettendo un attore seduto davanti a un carcere con guardiani, condannati e pubblico che lo scrutano interrogandosi su chi sia e quale delitto abbia commesso per meritare una tale pena. Capolavoro, l’ultimo di forse cento o più della sua lunga e internazionale carriera, che arriva al teatro Vittoria di Roma, dall’11 al 20 ottobre per il Festival Romaeuropa. Un cast multietnico per raccontare una storia che parte da lontano, una sorta di tragedia greca che sviscera temi, dall’incesto alla pena che appartengono alle umanità e alle culture di ogni Paese. 


LE VOCI DEL MESSAGGERO

Whatsapp parla chiaro: studenti on line in classe

di Raffaella Troili