Tamburi (TIP): IPO Intercos e Ariston rimpolpano mercato. EGM fenomeno eccezionale

Tamburi (TIP): IPO Intercos e Ariston rimpolpano mercato. EGM fenomeno eccezionale
2 Minuti di Lettura
Giovedì 25 Novembre 2021, 17:30

(Teleborsa) - Il fatto che molte società scelgano di lasciare Piazza Affari non dovrebbe preoccupare particolarmente, secondo Giovanni Tamburi. "Anche a Wall Street si è dimezzato il numero di società quotate da 10 anni a questa parte. Non si tratta di un fenomeno solo italiano. Questo è accaduto anche perché c'è stata la diffusione del private equity che ha portato via società alla Borsa. Tante società industriali, poi, hanno fatto M&A tramite OPA, togliendo aziende quotate dal mercato", ha affermato il fondatore e presidente di Tamburi Investment Partners, investment-merchant bank indipendente focalizzata su medie aziende italiane e quotata su Euronext STAR Milan.

Il listino delle PMI, cioè l'ex AIM Italia e ora ora Euronext Growth Milan (EGM) "è un fenomeno eccezionale così come il programma Elite di Borsa Italina, ma le medie imprese sono quelle che fanno il mercato: le IPO di Intercos e Ariston rimpolperanno il mercato italiano: stanno tornando a Piazza Affari aziende molto belle. L'imprenditore italiano è ricco, non ha bisogno della leva finanziaria come attrattiva di Borsa, ha bisogno di altre leve come il passaggio generazionale, per esempio", ha sottolineato a Motore Italia, evento organizzato da Class Editori.

A una domanda sul rischio che alcuni fondi del PNRR finiscano all'estero in quanto alcuni pezzi di filiera industriale non sono più in Italia, Tamburi ha risposto: "Abbiamo deciso negli anni di deindustrializzare il Paese e ci sono pezzi di filiere ormai fuori dall'Italia: quindi per forza qualcuno si arricchirà all'estero ma noi dobbiamo accontentarci e utilizzare ciò che avverrà qui più che lamentarci di quanto avranno all'estero. Fattureremo tutti, in Italia e all'estero. Siamo in un mondo globale con i vantaggi e gli svantaggi che questo comporta".

Sulle preoccupazioni che il risparmio italiano venga veicolato sui mercati finanziari verso prodotti esteri, ha affermato: "Bisogna dire alle banche di essere un po' meno provinciali e non mettere nei portafogli della signora Maria solo fondi internazionali. Dovremmo dare una grande spinta per dare coraggio alle istituzioni finanziarie italiane e indurle a mettere nei portafogli dei risparmiatori e degli investitori più prodotti finanziari italiani. Abbiamo aziende meravigliose ma siamo sottocapitalizzati e sottovalutati all'estero".

© RIPRODUZIONE RISERVATA