Renault, piano di austerity anti-crisi: niente dividendo e tagli compensi

Venerdì 10 Aprile 2020
(Teleborsa) - La Renault non distribuirà il dividendo ed annuncia un taglio ai compensi del top management per superare la crisi che sta colpendo il settore in questo difficile periodo.

Lo ha annunciato il Board, parlando di un "senso di responsabilità nei confronti di tutti gli stakeholder". Il Presidente Jean-Dominique Senard ed il Direttore generale ad interim Clotilde Delbos si ridurranno il compenso del 25%, almeno nel secondo trimestre 2020, mentre gli atri consiglieri ridurranno del 25% gli onorari per la partecipazione alle riunioni del Board.

I risparmi andranno ad alimentare il fondo di solidarietà che va ad alimentare il Contratto Solidarietà e Futuro concluso in data 2 Aprile 2020.

Contemporaneamente la casa d'auto francese è in trattative per nuove linee di credito per 4-5 miliardi, finalizzate a sostenere la liquidità, perché esclude una potenziale nazionalizzazione ventilata qualche tempo fa dallo Stato francese. © RIPRODUZIONE RISERVATA