Piazza Affari in rally fa meglio del resto d'Europa

Piazza Affari in rally fa meglio del resto d'Europa
2 Minuti di Lettura
Lunedì 6 Dicembre 2021, 13:45

(Teleborsa) - Le principali borse europee tagliano il traguardo di metà seduta in territorio positivo, anche se con meno slancio dell'avvio, mentre arrivano segnali cautamente rialzisti dai derivati statunitensi che lasciano presagire una partenza prudente per Wall Street, più tardi.

Sul mercato valutario, l'Euro / Dollaro USA è sostanzialmente stabile e si ferma su 1,13. Nessuna variazione significativa per l'oro, che scambia sui valori della vigilia a 1.780,5 dollari l'oncia. Deciso rialzo del petrolio (Light Sweet Crude Oil) (+3,2%), che raggiunge 68,38 dollari per barile.

Si riduce di poco lo spread, che si porta a +129 punti base, con un lieve calo di 2 punti base, mentre il rendimento del BTP a 10 anni si attesta allo 0,91%.

Tra i listini europei bilancio positivo per Francoforte, che vanta un progresso dello 0,51%, tonica Londra che evidenzia un bel vantaggio dell'1,01%, e in luce Parigi, con un ampio progresso dello 0,86%. A Piazza Affari, il FTSE MIB continua la giornata con un aumento dell'1,01%, a 26.201 punti; sulla stessa linea, performance positiva per il FTSE Italia All-Share, che continua la giornata in aumento dello 0,95% rispetto alla chiusura precedente.
Tra le migliori azioni italiane a grande capitalizzazione, effervescente ENI, con un progresso del 2,45%: Solenova, joint-venture tra Eni e Sonangol, ha definito progetto fotovoltaico in Angola.

Incandescente Buzzi Unicem, che vanta un incisivo incremento del 2,24%.

Andamento positivo per Unipol, che avanza di un discreto +1,91%.

Ben comprata Italgas, che segna un forte rialzo dell'1,88%.

Giù Telecom Italia, che ottiene -2,17%.

Spicca la prestazione negativa di DiaSorin, che scende dell'1,61%.

Leonardo scende dell'1,20%.

Sostanzialmente debole Ferrari, che registra una flessione dello 0,65%.

Al Top tra le azioni italiane a media capitalizzazione, Juventus (+4,78%), FILA (+3,86%), Danieli (+3,26%) e doValue (+2,74%).

Le peggiori performance, invece, si registrano su Garofalo Health Care, che ottiene -1,83%.

Calo deciso per GVS, che segna un -1,75%.

Sotto pressione Saras, con un forte ribasso dell'1,29%.

Soffre Tod's, che evidenzia una perdita dell'1,00%.

© RIPRODUZIONE RISERVATA