Pfizer e BioNTech in rialzo dopo accordo con USA per dosi a Paesi poveri

Pfizer e BioNTech in rialzo dopo accordo con USA per dosi a Paesi poveri
1 Minuto di Lettura

(Teleborsa) - Salgono le quotazioni di Pfizer e BioNTech, dopo che le due società hanno stretto un accordo con il presidente USA Joe Biden per la donazione di mezzo miliardo di dosi del vaccino prodotto congiuntamente a 92 Paesi a basso e medio reddito e all'Unione africana. La Casa Bianca ha descritto l'operazione come "un'azione storica che aiuterà a potenziare la lotta globale contro la pandemia".

I vaccini inizieranno a essere consegnati ad agosto 2021. 200 milioni di dosi saranno consegnate entro la fine di quest'anno e i restanti 300 milioni saranno consegnati nella prima metà del 2022. Gli Stati Uniti assegneranno queste dosi alle nazioni a basso e medio reddito in tutto il mondo, lavorando attraverso l'iniziativa COVAX.

Si muove al rialzo Pfizer, che si attesta a 40,48, con un aumento dell'1,67%. Operativamente le attese sono per un proseguimento della giornata in senso positivo con resistenza vista a quota 40,76 e successiva a 41,48. Supporto a 40,04.

Buona la performance di Biontech, che si attesta a 245,5 con un aumento dell'1,68%. A livello operativo si prevede un proseguimento della seduta all'insegna del toro con resistenza vista a quota 249,3 e successiva a 258,6. Supporto a 240,1.

Giovedì 10 Giugno 2021, 16:45
© RIPRODUZIONE RISERVATA