Istat, valore aggiunto imprese industria e servizi cresce del 3,4%

Giovedì 22 Ottobre 2020

(Teleborsa) - Nel 2018 le imprese industriali e dei servizi hanno generato un valore aggiunto di 806 miliardi, in aumento del 3,4% rispetto all'anno precedente. Lo rileva l'Istat nel rapporto sui "Conti economici delle imprese e dei Gruppi di impresa". In particolare, il valore aggiunto è aumentato del 2,8% nell'industria in senso stretto e del 4,1% nei servizi.

Oltre la metà del valore aggiunto (55,9%) è generato dai gruppi di impresa. Nelle imprese appartenenti a gruppi, infatti, il valore aggiunto per addetto ammonta a oltre 77 mila euro, mentre nelle imprese indipendenti è pari a 32 mila euro.

Le imprese attive nell'industria e nei servizi di mercato sono 4,3 milioni e occupano 16,8 milioni di addetti, di cui 12 milioni dipendenti. La dimensione media delle imprese è di 3,9 addetti, che sale a 38,4 nelle imprese appartenenti a gruppi ed a 110,3 addetti per le imprese appartenenti a gruppi multinazionali. L'aumento degli addetti nelle imprese con 250 addetti e oltre è stato pari al 4,4%.

La produttività media delle imprese è più elevata nei gruppi multinazionali con vertice residente in Italia (92 mila euro ) rispetto a quelli con vertice all'estero (90 mila euro) e a quelli domestici (57 mila euro).

Il costo del personale è cresciuto in media del 3,7% nel 2018, mentre è del 2,9% nei gruppi di imprese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA