Generali, vola l'utile nel 1° trimestre. Borean: "Dati confermano ottime performance"

Giovedì 16 Maggio 2019
(Teleborsa) - Generali Assicurazioni chiude il 1° trimestre con una fortissima crescita dell'utile e con una performance brillante soprattutto nel settore Vita.

"I risultati del primo trimestre confermano le ottime performance in termini di redditività e solidità patrimoniale del Gruppo", commenta il CFO del Gruppo Cristiano Borean, commentando i numeri del resoconto intermedio di gestione, sottolineando che "prosegue lo sviluppo dei volumi, come dimostra la crescita della raccolta netta Vita, degli Asset Under Management e dei premi complessivi".

"Il risultato netto, - afferma il manager - anche senza tener conto del positivo contributo delle dismissioni, evidenzia una forte crescita. Questi risultati dimostrano l'ottimo avvio dell'esecuzione della strategia Generali 2021, annunciata nel novembre 2018".

La big italiana delle assicurazioni ha chiuso i primi tre mesi dell'anno con un utile netto di 744 milioni, che riporta una crescita del 28,1%.

Il risultato operativo si attesta a 1,346 miliardi, evidenziando un aumento del 6,9%, grazie al positivo contributo di tutti i segmenti di operatività del Gruppo. In particolare il risultato operativo del segmento Vita fa segnare un +5,1%, mentre sul Danni registra un +3,7%.

I premi lordi emessi del Gruppo evidenziano una crescita del 6,6% rispetto allo scorso anno, attestandosi a 18,874 miliardi, grazie agli andamenti positivi in entrambi i segmenti di attività. In particolare, nel segmento Vita la raccolta netta si conferma a ottimi livelli, superando i 4 miliardi (+61,9%), ma sono in aumento anche i premi del segmento Danni (+3,1%), grazie al positivo andamento di entrambe le linee di business. La nuova produzione in termini di PVNBP (valore attuale dei premi della nuova produzione) si attesta
a 10,922 miliardi, in aumento del 4,6%. Gli Asset Under Management di parti terze registrano una crescita del 15,7%.

Il patrimonio netto di Gruppo si attesta a 26,308 miliardi (23,601 miliardi al 31 dicembre 2018), in crescita dell'11,5%. Solida la posizione di capitale con un Preliminary Regulatory Solvency Ratio al 207%. © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

I lucchetti di Ponte Milvio si aprono con le chiavi di Villa Pamphili

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma