Coronavirus, fine delle tre aree di rischio nel Regno Unito: torna il lockdown

Giovedì 5 Novembre 2020
Coronavirus, fine delle tre aree di rischio nel Regno Unito: torna il lockdown

(Teleborsa) - Anche nel Regno Unito torna il lockdown. È infatti durata solo due settimane la divisione del Paese in tre livelli di rischio, con la Camera dei Comuni che ha approvato ieri a larghissima maggioranza – 516 voti contro 39 – la nuova stretta voluta dal Governo di Boris Johnson. Chiudono quindi pub, ristoranti, palestre e tutte le attività non essenziali.

Le misure si applicheranno alla sola Inghilterra.

Il lockdown, in vigore già da oggi, durerà per le prossime 4 settimane, fino al 2 dicembre. Il premier britannico ha giustificato il nuovo provvedimento sostenendo che servirà a "contenere il contagio" e salvare la vita di migliaia di cittadini. Preoccupano infatti i numeri degli ultimi bollettini sulla situazione epidemiologica che hanno certificato una rapida crescita del numero di decessi: ieri sono stati 492, il giorno precedente 397, numeri paragonabili a quelli registrati nel mese di maggio. Sono 47.742 le vittime da inizio pandemia. Resta alto anche il numero di contagi, 25.177, un livello superato solo lo scorso 21 ottobre quando i casi accertati di Covid-19 nel Paese erano stati 26.688.

A votare contro la misura anche una parte dei deputati della maggioranza sostenuti da diversi rappresentanti Labour che hanno denunciato ritardi e criticità dell'esecutivo nella gestione della pandemia. Si è astenuta dal voto la ex premier Theresa May che sosteneva il mantenimento della divisione in fasce del Paese.

© RIPRODUZIONE RISERVATA