Bancomat e Sia, accordo per lo sviluppo di un hub tecnologico dei pagamenti digitali

Bancomat e Sia, accordo per lo sviluppo di un hub tecnologico dei pagamenti digitali
2 Minuti di Lettura
Mercoledì 23 Giugno 2021, 15:52 - Ultimo aggiornamento: 18:12

Bancomat e Sia hanno firmato oggi un memorandum of understanding per lo sviluppo di soluzioni tecnologiche all’avanguardia a sostegno della crescita dei pagamenti digitali in Italia. L’accordo, spiega una nota, rafforza una collaborazione tra i due partner attiva da oltre 40 anni che ha dato vita, tra l’altro, al servizio digitale Bancomat Pay.

In particolare, le società intendono sviluppare una filiera dei pagamenti sempre più moderna ed efficiente attraverso la costituzione di un hub tecnologico, gestito da Bancomat, che collegherà tutti gli attuali operatori della filiera dei pagamenti (dai processor alle banche). A tal fine, sarà prevista la costituzione sul mercato di una nuova società che si pone come obiettivo di proporre la gestione delle attività di processing delle transazioni di pagamento e di prelievo Bancomat; PagoBancomat e Bancomat Pay.

L’obiettivo è contribuire a un più rapido sviluppo della tecnologia e ammodernamento dell’infrastruttura. Il modello centralizzato punta, infatti, a garantire celerità nello sviluppo di soluzioni all’avanguardia, modernizzazione e re-ingegnerizzazione dei servizi, mantenendo inalterata la caratteristica di economicità e sicurezza del circuito e creando le condizioni per abilitare il circuito domestico anche a livello internazionale.

Alessandro Zollo, amministratore delegato Bancomat, ha commentato: “La sottoscrizione di questo memorandum of understanding è in continuità con il percorso d’innovazione avviato dal piano industriale e conferma il ruolo di leader che Bancomat ha e intende continuare ad avere nell’evoluzione del settore dei pagamenti digitali. Lo sviluppo di nuove tecnologie all’avanguardia andrà a beneficio dell’intero sistema economico-finanziario e la nuova strategia di go-to-market, che il mercato oggi impone, ci posizionerà come epicentro della rivoluzione digitale del Paese.”

Federico Lovadina, presidente di Sia, ha sottolineato: “Con questo progetto di trasformazione digitale, Sia rafforza il proprio impegno a supporto del percorso di modernizzazione dei sistemi di pagamento, sempre più fondamentali per lo sviluppo attuale e futuro del sistema Paese. Ulteriore testimonianza di come l’Italia sia sempre più centrale nel mondo del fintech e nel guidare l'innovazione dei servizi di pagamento elettronici, anche in iniziative attualmente in corso a livello europeo”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA