Bancomat, arrivano multe per chi rifiuta pagamento con carte

Bancomat, arrivano multe per chi rifiuta pagamento con carte
2 Minuti di Lettura
Martedì 14 Dicembre 2021, 08:30

(Teleborsa) - Il governo di novo in campo per la lotta al contante, con una misura che vuole assicurare il pagamento con carte, completando la disciplina che ha imposto l'obbligo di accettare i pagamenti con POS di qualunque importo con l'imposizione di una sanzione per i trasgressori. Multe che arriveranno con un emendamento al dl Recovery, attualmente all'esame della Commissione Bilancio della Camera, su proposta di Stefano Fassina (Leu) e Rebecca Frassini (Lega).

A quanto ammonta la multa

L'emendamento prevede una sanzione di minimo 30 euro, aumentata del 4% del valore della transazione negata, a carico di tutti i soggetti che effettuano l'attività di vendita di prodotti o prestazione di servizi, anche professionali, che si rifiutano di accettare i pagamenti elettronici. In realtà questa sanzione era già stata prevista con il decreto che imponeva l'obbligo di pagamento con carta, ma era stata stralciata per le proteste dei commercianti.

L'obbligo del pagamento con POS

L'obbligatorietà di accettare pagamenti di qualsiasi importo con carta di credito è scattata nel 2020, con il Decreto Fiscale (Decreto Legge n.124/2019), che ha previsto l'obbligo dallo stesso anno per tutti coloro che vendono beni, servizi, prestazioni: commercianti, esercenti, liberi professionisti (avvocati, artigiani, notai, commercialisti, ecc) ed attività ricettive (hotel, B&B e agriturismi).

In realtà, l'obbligo già risale al governo Monti (Decreto crescita 2.0) che ne aveva fissato però l'importo minimo accettabile a 30 euro (al di sotto di questa soglia non era obbligatorio accettare pagamento con carta), poi ridotto sotto il Governo Renzi sino a 5 euro ed ora scomparto del tutto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA