Assegno unico, INPS: domande per 7,5 milioni di figli

Assegno unico, INPS: domande per 7,5 milioni di figli
2 Minuti di Lettura
Venerdì 29 Aprile 2022, 12:30

(Teleborsa) - Nei primi quattro mesi dall'avvio dell'Assegno Unico e Universale (AUU), sono stati richiesti in totale assegni per circa 7,5 milioni di figli, di cui circa 600mila relativi a domande pervenute nel mese di aprile, in pagamento a maggio.

Lo comunica l'Inps in una nota sottolineando di aver ultimato ad aprile il pagamento degli assegni relativi alle domande presentate entro fine marzo, per le quali non sono stati rilevati problemi nei requisiti necessari per accedere alla prestazione e per le quali non è stata richiesta al cittadino un'integrazione documentale. La procedura per la gestione della domanda di assegno unico - ricorda l'Istituto di Previdenza - è completamente online.

Per meno dell'1% degli assegni richiesti è stata proposta ai richiedenti una integrazione documentale a comprova del possesso dei requisiti, in particolare riguardo la trasmissione delle sentenze di affido, e sono state disposte ulteriori verifiche non automatizzabili, demandate agli operatori di sede per un controllo e un eventuale riesame. Gli utenti sono avvisati di eventuali problemi nella loro domanda da un sms e una email.

L'assegno Unico e Universale - ricorda l'INPS - è riconosciuto d'ufficio ai percettori di RdC (sia in qualità di richiedente che come altro genitore) ed è pagato negli stessi termini e con le stesse modalità del Reddito di cittadinanza. È già in pagamento l'Assegno Unico decorrente dal mese di marzo 2022.

Si ricorda che fino al 30 giugno sarà possibile inoltrare la domanda di Assegno Unico e Universale con il riconoscimento di tutti gli arretrati, calcolati a partire dal mese di marzo 2022. Dopo il 30 giugno l'assegno decorrerà dal mese successivo a quello di presentazione della domanda.

© RIPRODUZIONE RISERVATA