Alitalia, Guzzetti conferma che Fondazioni voteranno no su intervento CDP

Martedì 30 Ottobre 2018
(Teleborsa) - Il caso Alitalia non poteva non sbarcare sul tavolo delle Fondazioni bancarie, che sono contrarie ad un intervento di Cassa Depositi e Prestiti (CDP) nel salvataggio della ex compagnia di bandiera.

Lo ha detto il Presidente dell'ACRI, Giuseppe Guzzetti, rispondendo ad una domanda nel corso della presentazione del Rapporto sul risparmio degli italiani. "Sul punto siamo rigidissimi: in Alitalia la CDP non deve mettere un euro per nessuna ragione",

"Bisogna aspettare il CdA", ha detto Guzzetti, anticipando però che le Fondazioni bancarie, che hanno potere di veto, voteranno no ad una proposta di ingresso nel capitale della compagnia. In capo alle Fondazioni bancarie c'è un 15,9% di Cdp, mentre il Tesoro detiene l'83%.

"Sicuramente c'è esigenza di una cassa più attenta agli sviluppi economici del Paese", ha detto Guzzetti, "ma bisogna attendere il piano industriale".


© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

"Viaggio sul 44, l'autobus del diavolo"

di Pietro Piovani