Daniel Radcliffe non esclude il ritorno: «Di nuovo nei panni di Harry Potter? Dipende»

Mercoledì 29 Giugno 2016 di Giacomo Perra
Daniel Radcliffe

Daniel Radcliffe ha già cambiato idea. Dopo il recente rifiuto alla proposta di partecipare a uno spin off di Harry Potter, il giovane attore britannico, interprete del celebre maghetto in ben otto film della saga ispirata ai romanzi di J. K. Rowling, ha infatti affermato di non escludere un ritorno nei panni del suo personaggio più popolare: “Dipenderà dalla sceneggiatura e da circostanze abbastanza straordinarie - ha confessato l’artista in un’intervista concessa a Radio Times -. Sono certo però che Harrison Ford disse la stessa cosa a proposito di Han Solo e guardate cosa è successo. Così sto dicendo “no” adesso, ma “non so” per il futuro”.
 

 

Ventisei anni e una carriera un po’ in ribasso in seguito all’addio al caro e un po’ “odiato” Potter, Radcliffe è ora protagonista nelle sale con Now you see me 2, sequel di una pellicola di discreto successo ambientata - guarda tu il caso - nel mondo della magia: “Se il pubblico cerca dei collegamenti con Harry Potter sicuramente li troverà ma per me è un nuovo tipo di ruolo. Non ho mai interpretato una parte come questa e neanche ho mai fatto un film così”.
 
Mentre il buon Daniel cercava di smarcarsi dall’ombra del suo alter ego più scomodo e iconico, intanto, il fortunato franchise che lo lanciò ha continuato ad andare avanti anche senza di lui. Ma non al cinema, in teatro. Al Palace Theatre di Londra, infatti, il prossimo 30 luglio debutterà lo spettacolo Harry Potter e il bambino maledetto: tratto dall’omonimo libro della Rowling, sarà diretto dal regista Jack Thorne, che si avvarrà di un cast in cui già spicca la presenza di Noma Dumezweni, scelta mesi fa per dare vita a un’inedita Hermione nera.
 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA